logo 2015

GIFFONI EXPERIENCE 2015 - 17.26 luglio

Sezioni e Film

MY MOTHER’S BLUE SKY

Category: Edizione 2015

Sinossi
Amir ha otto anni. Ha perso il padre e vive con la madre su una collina lontana dal loro villaggio. Madre e figlio possiedono una piccola miniera di carbone e si battono per essere completamente indipendenti, ma il proprietario di una grande miniera situata in quella stessa zona sta cercando di prendere il controllo di tutta la montagna. La madre di Amir muore nella miniera, e il consiglio del villaggio decide che Amir, il quale ora vive sulla montagna da solo, venga riportato al villaggio. Ma Amir si oppone strenuamente alla decisione del consiglio, perché vuole realizzare i propositi e i desideri di sua madre.

Titolo Originale ASEMAN-E ABI-E MADARAM
Categoria In concorso
Sezione Elements +10
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2015
Durata 82'
Nazionalità Iran
Regia di Ali Ghavitan
Sceneggiatura Ali Ghavitan
Fotografia Shahab Norouzian
Montaggio Mehdi Hosseinivand
Suono Ahmad Salehi, Mohammad Kashfi
Musiche Saba Samimi
Interpreti principali Forough Amjadi
Reza Kasirianfar
Hossein Mohammadian
Ali Ghavitan
Prodotto da Ali Ghavitan

mymother reg OKAli Ghavitan
Nato nel 1964 a Dargaz, in Iran. È laureato in giurisprudenza. Ha curato la regia di dieci opere teatrali, e ha girato diversi cortometraggi. Nel 1991 ha diretto il suo primo lungometraggio, MY LOVE, MY CITY (ESHGH-E MAN, SHAHR-E MAN), cui sono seguiti STORM BUMP (ZARBE-YE TOOFAN, 1993), CONSPIRACY (TOTE’E, 1995), LONELY (TANHA, 1997), EFFIGIES (ADAMAKHA, 2001), BIRTHDAY SONG (SOROOD-E TAVALLOD, 2004), VERY HOT NESCAFE (NESCAFE DAGHE DAGH, 2005), SPRING WINDS (2010), DRAGONFLIES OF THE GREEN POND (SANJAGHAK HAYE BERKEYE SABZ, 2011), FLIGHT OF THE KITES (PARVAZ-E BADBADAK’HA, 2012), SUNLIGHT, MOONLIGHT, EARTH (AFTAB, MAHTAB, ZAMIN, 2013), THE RETURN (BAZGASHT, 2014).

Dichiarazioni del regista
“Sono scappato dal disordine della città, e sono entrato in contatto con le persone invisibili, lontane dalla corruzione. Ho visto che erano delle macchie verdi nel mezzo di un campo rosso. Cercavano la vita nella terra. Poi, ho acquisito consapevolezza e sono stato abbracciato dalla tristezza, ho pianto per me stesso. MY MOTHER’S BLUE SKY è il mio momento di consapevolezza”.

produzione

distribuzione internazionale
festival contact
Visual Media Institute
2454, Tavanir Station, Valiasr Ave., Tehran 1434843631 - Iran
phone + 98 2188673281 - 2
fax + 98 2188673280
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.visualmediains.com