News & Stories

Il bilancio di Gubitosi, il patron del festival del cinema dei ragazzi: 5.600 giurati, 100 film inediti in concorso, 300.000 presenze E i progetti per la prossime edizioni: a maggio olimpiadi delle eccellenze scolastiche, nel 2020 il festival-mercato dei videogame
Giffoni è capace di unire mondi lontani, annullando le distanze e mostrando culture totalmente diverse da quelle a cui si è abituati. Ancora un’altra esperienza…

"Sono passate poche ore dalla fine di #Giffoni2018. Lo so, la nostalgia è già tanta e anche per me e per tutto il mio team vedere la Cittadella del Cinema spoglia dei vostri colori ed essere sovrastati dal silenzio delle montagne è una morsa al cuore alla quale non riusciamo ad abituarci.

Abbiamo il Centro Sperimentale di Cinematografia, che dopo anni di esclusivo monopolio romano si sta ampliando in giro per l’Italia, creando dei piccoli ‘cloni’. Secondo me a Giffoni ci sono le condizioni per ragionare nella possibilità di avere qualcosa legato a quel nome qui.”

Una bracciata dopo l’altra, a corpo nudo, senza muta, nuotando nei mari più gelidi delle calotte artiche per sensibilizzare al cambiamento climatico e agli ecosistemi marini più minacciati dall'uomo: è la sfida pionieristica e filantropica del neozelandese Lewis Pugh, conosciuto come l’orso polare umano e protettore degli oceani, protagonista del documentario “Artic Peril”, proiettato durante la Masterclass Green promossa in sinergia con la campagna Sky “Un mare da salvare”.

Ambiente, spazio, cyberbullismo e sostegno ai bambini con difficoltà nell’apprendimento: sono questi i temi dei tre progetti presentati durante l’incontro finale che ha chiuso ufficialmente questa quarta edizione della rassegna Next Generation, ideata da Giffoni Innovation Hub. 

Giudici attenti e preparati sin da piccolissimi: ai giurati della 48esima edizione del Giffoni Film Festival il compito di premiare, non solo lungometraggi e documentari, ma anche i cortometraggi vincitori del Gryphon Award 2018.

Si chiude Giffoni Street Fest, il Festival nel Festival diffuso in tutta Giffoni Valle Piana. Oltre duecento eventi tra spettacoli, feste e laboratori hanno invaso la città per nove giorni, con attività dalle 18 fino a mezzanotte.

Grande successo per il finissage della mostra “AQUA alla fonte dell’ispirazione artistica”, visitabile nel corso di tutto il Giffoni Film Festival all’interno dell’Antica Ramiera.

Attori, registi e anche produttori: Ficarra e Picone hanno presentato in anteprima al Giffoni Film Festival il cortometraggio Il processo a Chinnici, realizzato dalla loro casa di produzione Tramp Limited. 

Distruggere per ricostruire, ripensare per innovare: Giffoni è così nella mente di chi l’ha ideato. Il momento conclusivo di ogni edizione per il direttore Claudio Gubitosi è sì l’occasione per fare un bilancio, ma è soprattutto il momento per definire una traiettoria, per dare un’indicazione di prospettiva. 

Il bilancio dell'edizione che segna il 'nuovo Giffoni' non è solo di cambiamento, ma di piena evoluzione.

Il brand carta WoW! premia il film più sorprendente. Inserito nella categoria “elements +3”, è risultato vincitore “Lemon & Elderflower” (cortometraggio – Gran Bretagna, 2017). Un film d’animazione con regia e sceneggiatura firmate dall’italiana Ilenia Cotardo.

Cinquecento giovani innovatori per la community del Dream Team di Giffoni Innovation Hub (giffonihub.com) provenienti da Asia, Europa, Centro-America. 

Nell'ultimo giorno del Giffoni 2018 c'è spazio anche per l’assegnazione del “Premio C.G.S. Percorsi Creativi”, riconosciuto dal festival, al film della categoria “+13” ritenuto – con motivazione scritta – come il più interessante della rassegna da parte dei giovanissimi giurati.