Venerdì, 08 Febbraio 2019 10:57

Il direttore di Giffoni Experience accolto al Ministero degli Affari Esteri

Presentare le attività che, da quasi 50 anni, Giffoni Experience mette in campo per promuovere il cinema, l’innovazione e i nuovi linguaggi in Italia e all’estero. È questo il senso dell’incontro al Ministero degli Affari Esteri a Roma tra il direttore Claudio Gubitosi, Vincenzo De Luca, direttore generale per la promozione del sistema Paese del dicastero, Giuseppe Pastorelli, dirigente dell’Ufficio Promozione Culturale e Istituti Italiani di Cultura e Marco Cesaro del team di Giffoni. L’appuntamento è stato fondamentale per presentare tutte le cooperazioni già esistenti e le relazioni che, negli anni, Giffoni ha consolidato con i 52 paesi di provenienza dei jurors. Un incontro molto articolato, mirato alla realizzazione di un protocollo che, per il biennio 2019-2020, possa dar vita ad una serie di attività per la promozione di Giffoni quale prodotto italiano, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. La collaborazione prevede il coinvolgimento delle 50 scuole italiane all’estero e degli 80 Istituti Italiani di Cultura.

“Sono entusiasta dell’accoglienza che mi è stata riservata a Roma - ha commentato Gubitosi -  L’interesse riservato alla storia e al valore di Giffoni e alla sua reale dimensione internazionale non smette mai di emozionarmi. Sono certo che insieme al direttore De Luca, al dottor Pastorelli, con la collaborazione delle ambasciate e degli istituti di cultura, realizzeremo nuovi stimolanti progetti nei Paesi dove già siamo presenti e in quelli dove ancora dobbiamo esportare la nostra esperienza”.

Il direttore De Luca si è dimostrato molto attento e ha accolto con interesse la possibilità di istaurare un rapporto di collaborazione solido tra il MAECI e Giffoni, avanzando già idee e delle proposte concrete.

Last modified on Venerdì, 08 Febbraio 2019 13:20