Venerdì, 21 Luglio 2017 11:44

Aura sostiene la proposta di legge sul passaporto ematico

Spazio alla medicina sportiva e alla prevenzione sui campi da gioco oggi a Giffoni: questo pomeriggio il Centro Socio-Sanitario San Nicola diretto da Giulia Troisi ha ospitato il convegno Il cuore pulsante dello sport…la partita più importante è la vita, organizzato in collaborazione con Giffoni Experience e l’Associazione Angelo Azzurro.

Nell’occasione è stata presentata la proposta di legge sul Passaporto ematico, “un progetto meritevole” come lo ha definito in apertura il Direttore Claudio Gubitosi. “Lo sport è uno strumento di socializzazione, formazione, divertimento – ha aggiunto la Presidente di AURA Alfonsina Novellino - e il passaporto ematico è fondamentale per il benessere di chi pratica una attività sportiva, perché permetterebbe di controllarne costantemente lo stato di salute”. Per parlare del progetto è intervenuto Davide Polito, presidente della Associazione Fioravante Polito, nata con lo scopo di diffondere il maggior numero di informazioni riguardo l’importanza dei controlli continuati, medici ed ematologici, per gli atleti che praticano sport a livello agonistico e non.

“La nostra proposta di legge – ha spiegato Polito – è finalizzata a prevenire ed impedire tali fenomeni rendendo obbligatori per tutti coloro che si accingono a praticare attività sportive i controlli dei valori ematici e cardiaci, controlli indispensabili per il rilascio del certificato di idoneità all’attività sportiva. Essi hanno lo scopo di rilevare eventuali anomalie e permettono di intervenire tempestivamente a tutela della salute”.
Al tavolo dei relatori anche Maurizio Contursi, specialista in cardiologia dello sport, che ha ribadito l’importanza della prevenzione: “Un ECG può salvare la vita: non è solo uno slogan ma molto di più perché un semplice esame può salvare dalla morte improvvisa sui campi da gioco”.

Last modified on Lunedì, 24 Luglio 2017 16:58

finanziatoda nuovo