logo 2016

GIFFONI EXPERIENCE 2016 - 15.24 luglio

Sezioni e Film

MY ROOM

Category: Edizione 2016

Sinossi
Giovani sulla soglia dell'età adulta che si raccontano nei gusti, nelle aspirazioni, nelle opinioni personali. Cinema, narrativa, aspettative sul futuro, sesso, amore, religione, politica e tanti altri argomenti: la vita come la vedono loro, senza filtri e pregiudizi. Una ricognizione tra i diciottenni italiani di oggi che parte dal nido, per così dire: la loro cameretta di ragazzi. Un viaggio nella quotidianitàe nell'immaginario dei nostri giovani, per restituirne un'immagine più complessa di quella che hanno fissato nei loro luoghi comuni gli adulti.

Titolo Originale Camera Mia
Titolo Italiano Camera Mia
Categoria In concorso
Sezione GEx Doc
Tipologia Documentario, Lungometraggio
Anno di Produzione 2016
Durata 60'
Nazionalità Italia
Regia di Alessandro Piva
Soggetto di Alessandro Piva
Fotografia aa.vv.
Montaggio Alessandro Piva, Letizia Lamartire

Foto PIVAAlessandro Piva
Nato nel 1966 a Salerno, Alessandro Piva arriva alla regia attraverso un percorso da fotografo, montatore e sceneggiatore. Terminati nel 1990 gli studi di montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia lavora come documentarista realizzando reportage in Italia e all'estero. Tra i suoi documentari più recenti PASTA NERA, presentato a Venezia nel 2011 e  premiato con una Menzione speciale dalla giuria del Premio Fedic, DUE SICILIE (2016) e CAMERA MIA (2016). Come regista di cinema ha realizzato i film: LA CAPAGIRA, MIO COGNATO, HENRY e MILIONARI tutti proposti con successo in diversi festival nazionali ed internazionali. Piva ha anche diretto spot pubblicitari, programmi radiofonici per Radio3, l’opera lirica IL CAPPELLO DI PAGLIA DI FIRENZE di Nino Rota, per la Fondazione Petruzzelli e la serie TV LA SCELTA DI LAURA per Mediaset.

Dichiarazione del regista
“Ciclicamente mi capita di riflettere sullo scollamento del mondo della cultura rispetto alla realtà. Del mio mondo. In particolare, tra tutti quegli aspetti della nostra societàabbandonati al pregiudizio, la narrazione dell’adolescenza è uno dei più emblematici. Ho quindi impostato un lavoro di ricerca alla fonte, un cammino che a partire dall’Italia si allarga a tanti Paesi, per cercare di comprendere e raccontare i ragazzi. Così è nato Camera Mia. Ho pensato che i ragazzi potessero raccontarsi da sé, in modo autentico, senza sostanziali mediazioni. Così a Tokyo, come a Tirana, Istanbul o a Bari, ho cercato di immortalare l’istante in cui si va formando la personalitàadulta e allo stesso tempo si può ancora trovare negli occhi dei ragazzi una luce, un carico di speranze e aspettative che tristemente sparisce nel giro di pochi anni. Quella che è emersa è un’adolescenza più complessa di quanto la televisione e i giornali spesso fanno apparire. Un magma di personalitànon sempre definite che sa confermare i più triti stereotipi per smentirli un attimo dopo. Ma soprattutto una generazione che ha voglia di dire la propria cercando di orientarsi in un pianeta dove le mappe invecchiano presto”.

produzione
distribuzione italiana
festival contact
Seminal Film

Ingresso libero fino ad esaurimento posti, priorità verrà data ai genitori della sezione ELEMENTS +6