logo 2013

GIFFONI EXPERIENCE 2013 - 19.28 luglio

Sezioni e Film

THE BOOK OF DEAD

Category: Edizione 2013

Synopsis
In the rubble of an Eastern town, Micha is overcome with ghosts from the past and hazy visions.

Sinossi
Tra le macerie di una città orientale, Micha è sopraffatto dai fantasmi e dalle nebulose visioni del passato.

 

 

Titolo Originale LE LIVRE DES MORTS
Categoria In concorso
Sezione Masterclass Corti
Tipologia Animazione, Cortometraggio
Anno di Produzione 2013
Durata 30’
Nazionalità Francia
Regia di Alain Escalle
Sceneggiatura Alain Escalle
Fotografia Stephen Barcelo, Florian Kuhn, Alain Escalle
Animazione Studio AE
Visual Effects Alain Escalle
Suono Alain Escalle
Musiche Flemming Nordkrog
Interpreti principali Michel-Ange Iriti

 

livre-des-morts-regAlain Escalle
Born in 1967 in Argelès sur mer, Alain Escalle began working as a graphics assistant in video-dance productions such as M FOR MAN, MUSIC AND MOZART by Peter Greenaway. In 1992 he made his first video installation LE RADEAU DE LA MÉDUSE exhibited at the Palais de Tokyo. Two years later his first short, D’APRÈS LE NAUFRAGE, receives from SCAM (Société civile des auteurs multimedia) the Best Digital Opera award. From the beginning Alain Escalle develops his visual research, passing through the history of the world and that of arts. After numerous trips to Japan, he directed LE CONTE DU MONDE FLOTTANT, a dreamlike short film, awarded in many festivals, an apocalyptic and multiple vision of Japan history from samurai to Hiroshima. Alain is interested in collaborations and different disciplines and cross-cutting from live performance (dance, theater, opera) to experimental research in the field of cinema and motion pictures (films, installations, interventions live).

Alain Escalle
Nato nel 1967 a Argelès sur mer, Alain Escalle inizia come assistente di grafica collaborando a produzioni di video-danza come M FOR MAN, MUSIC AND MOZART di Peter Greenaway. Nel 1992 realizza la sua prima installazione video LE RADEAU DE LA MÉDUSE (La zattera della Medusa) esposta al Palais de Tokyo, e, due anni dopo, il suo primo cortometraggio D’APRÈS LE NAUFRAGE riceve il Premio Miglior Opera Digitale assegnato dalla SCAM (Société civile des auteurs multimedia). Fin dall’inizio Alain Escalle sviluppa un lavoro di ricerca visiva, percorrendo la storia del mondo e quella dell’arte. Dopo i numerosi viaggi in Giappone, realizza LE CONTE DU MONDE FLOTTANT, un cortometraggio onirico premiato in numerosi festival che si pone come una visione apocalittica e multipla della storia del Giappone, dai samurai a Hiroshima. Alain si interessa a collaborazioni e a discipline diverse e trasversali: dallo spettacolo dal vivo (danza, teatro, opera) alla ricerca sperimentale nel campo del cinema e delle immagini in movimento (film, installazioni, interventi live).

 

 

Festival contact
Autour de minuit
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.