logo 2008

GIFFONI FILM FESTIVAL 2008 - 18.26 luglio

Sezioni e Film

LEROY

Category: Edizione 2008

Sinossi

Leroy, 17 anni, è tedesco, ed è di colore. Porta una grossa acconciatura in stile afro, ma preferisce Mozart alla musica hip hop. Anche gli amici di Leroy sono speciali. Dimi è greco, e Achmed è palestinese. In ogni modo, tutti hanno la ragazza, tranne Leroy. Quando la bella e dolce Eva si innamora di lui, nessuno ne è stupito e sorpreso quanto lo stesso Leroy. Ma il primo amore non è sempre semplice. Si scopre infatti che i familiari di Eva sono estremisti di destra. Hanno perfino chiamato i loro pappagalli australiani come due dei generali di Hitler. I cinque fratelli di Eva sono degli skinhead, e vogliono dare al più presto una lezione all’amico nero della sorella. Ma Leroy non intende cedere così facilmente. Così raggruppa i suoi amici, lotta per il suo amore, e rivive a suo modo il movimento Black Power degli anni ‘70. Il suo motto è: “Viva il funk, abbasso il fascismo”.

Titolo Originale LEROY
Titolo Italiano LEROY
Categoria In concorso
Sezione Free to Fly
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2007
Durata 89'
Nazionalità Germania
Regia di Armin Völckers
Soggetto di Armin Völckers
Sceneggiatura Armin Völckers
Fotografia Tony Mitchell
Montaggio Marty Schenk
Scenografia Christiane Rothe
Costumi Constanze Hagedorn
Suono Peter Schmidt
Musiche Ali N. Askin
Interpreti principali Alain Morel (Leroy)
Anna Hausburg (Eva)
Constantin von Jascheroff (Dimi)
Günther Kaufmann (il padre di Leroy/Leroy’s dad)
Eva Mannschott (la madre di Leroy/Leroy’s mom)
Arnel Taci (Achmed)
Prodotto da Oliver Stoltz

leroy regArmin Völckers
Nato nel 1963 a Berlino Ovest, è cresciuto a Rio de Janeiro prima di tornare in Germania coi suoi genitori. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Berlino dal 1983 al 1988, e ha esposto i suoi dipinti in più di 50 mostre in Europa e in America. Dal 1997 è uno sceneggiatore freelance e ha lavorato tra gli altri per la Constantin Film AG. È stato anche produttore di serie animate, script editor e direttore creativo per diverse compagnie, come la EM.TV e la TV-Loonland. Nel 2005 ha diretto il suo primo cortometraggio, LEROY CLEANS UP, che ha vinto diversi premi e ha partecipato al Giffoni Film Festival. Ha usato questo corto come base per realizzare LEROY, che è il suo primo lungometraggio.

Dichiarazioni del regista
“Sono nato a Berlino, ma sono cresciuto in Brasile. Ho vissuto lì insieme ai miei genitori fino ai sette anni. Quelle prime esperienze mi hanno influenzato a tal punto che non ho potuto abbandonarle completamente. In Brasile ero considerato come l’europeo che si trova al punto più alto del sistema sociale in un Paese pieno di povertà e miseria stridenti e dolorose. Quando sono tornato in Germania, ero un disadattato, un tedesco che si sentiva un brasiliano. […] Quando siamo tornati in Germania nel 1970, mio padre ha comprato un televisore a colori. A quel tempo, i film della Blaxploitation erano trasmessi alla televisione. Fantastici attori di colore con abiti sgargianti e pettinature in stile afro, tanta musica soul, strade affollate […]. Tutte quelle cose mi ricordavano il Brasile. Forse perché ho avuto enormi problemi con gli altri ragazzi e con tutto il nuovo ambiente trovato qui in Germania. La Blaxploitation e quelle serie televisive avevano un grande impatto su di me, perché erano la mia chiave per il passato e per il Brasile”.

Produzione
Distribuzione internazionale
Festival contact
Dreamer Joint Venture
Motzstrasse 34, 10777 Berlin - Germany
phone +49 3026947926
fax +49 3026947927
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.dreamerjointventure.de