logo 2003

GIFFONI FILM FESTIVAL 2003 - 19.26 luglio

Sezioni e Film

A LITTLE BIT OF FREEDOM

Category: Edizione 2003

Sinossi

Baran è un ragazzo curdo, arrivato in Germania grazie all’aiuto dei suoi parenti dopo la morte dei genitori. La sua richiesta d’asilo politico viene rifiutata poco prima dei suoi 16 anni. Il giovane sopravvive consegnando pasti a domicilio per un fast food turco. In giro per la città dagli appartamenti eleganti ai locali più squallidi, conosce una donna bosniaca che lavora in un caffè, un homeless che vive su una panchina, una ragazza turca che si innamora di lui. Ma, per tutti, Baran rimane un mistero. Quando incontra il diciassettenne Chernor, un ragazzo africano apolide e immigrato illegalmente, finalmente Baran trova un amico. Ma mentre Chernor spaccia droga per emigrare in Australia, il passato di Baran torna a tormentarlo. Il ragazzo incontra un vecchio curdo e presto scopre che è il responsabile della morte dei suoi. Decide dunque di vendicarli e quando viene in possesso di una pistola, affronta il vecchio ma è incapace di agire. Dopo poco Baran e Chernor vengono fermati dalla polizia. Baran fugge, ma Chernor viene arrestato. Baran non sopporta di perdere il suo amico, recupera la sua pistola e si dirige al posto di polizia per liberarlo.

Titolo Originale KLEINE FREIHEIT
Categoria In concorso
Sezione Y Gen
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2003
Durata 100'
Nazionalità Germania
Regia di Yüksel Yavuz
Soggetto di Yüksel Yavuz, Henner Winckler
Sceneggiatura Yüksel Yavuz, Henner Winckler
Fotografia Patrick Orth
Montaggio Lars Späth
Scenografia Beatrice Schulz
Costumi Lore Tesch
Suono Einar Marell
Musiche Ali Ecber
Interpreti principali Cagdas Bozkurt (Baran)
Leroy Delmar (Chernor)
Nazmi Kirik (Haydar)
Necmettin Çobanoglu (Selim)
Susanna Rozkosny (Alma)
Sunay Girisken (Nergiz)
Prodotto da Ralph E. Cotta, Peter Stockhaus, Tobias Büchner

a little bit of freedom regYüksel Yavuz

Nato nel 1964 a Karakochan, in Turchia. Si trasferisce in Germania nel 1980, a sedici anni. Appassionato di fotografia, compie i primi esperimenti cinematografici nel 1990, realizzando in seguito numerosi documentari. Il suo primo lungometraggio, APRIL CHILDREN (APRILKINDER), del 1998, è la storia di tre ragazzi curdi che combattono per trovare un loro posto tra il vecchio e il nuovo mondo.

 

Dichiarazioni del regista

“I miei giovani personaggi Baran e Chernor sono solo due delle centinaia di migliaia di persone che devono vivere nell’illegalità in Germania. E ce sono qualche milione in Europa, arrivati qui dopo la guerra, che sembrano respingere e, allo stesso tempo, cercare una vita normale. E diventano sempre di più! Ma cosa significa una vita normale nel mondo di oggi? La ‘battaglia quotidiana’ continua, che lo si voglia o no”.

Produzione
Distribuzione internazionale
Festival Contact
Cotta Media Entertainment GmbH
Suarezstrasse 43, 14057 Berlin - Germany
phone +49 308916611
fax +49 3030824339
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.