logo 1989

GIFFONI FILM FESTIVAL 1989 - 29 luglio.6 agosto

Sezioni e Film

DIVINA CREATURA

Category: Edizione 1989

Sinossi
Una bambina di 6 anni, Sarah, fugge dal suo orfanotrofio. Non vuole separarsi dal suo cagnolino, Toto, che gli dà molto affetto. Ha incontrato poi Aurélien Brada, ex pilota di Formula 1, la cui carriera è stata interrotta a causa di un incidente. Aurélien Brada decide di proteggere la piccola Sarah nella sua fuga. Incontrano sulla loro strada vari personaggi (una folle fuga da un manicomio, un poliziotto da riproduzione, rappresentanti di autorità, un nobile alla guida di una Rolls Royce, Dédé-la-Terreur, suore ...) e sono perseguitati senza sosta dal Commissario Franquette. Dopo molte avventure, gli eroi scappano in elicottero sulle assolate spiagge dell'Oceania.

Titolo Originale Divine enfant
Titolo Italiano Divina Creatura
Categoria Fuori concorso
Sezione I ragazzi nel Cinema Francese
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 1989
Durata 83'
Nazionalità Francia
Regia di Jean-Pierre Mocky
Sceneggiatura André Ruellan, Jean-Pierre Mocky
Musiche Hubert Rostaing
Interpreti principali Laura Martel, Jean-Pierre Mocky, Sophie Moyse

 regista jean pierre mockyJEAN-PIERRE MOCKY

Jean-Pierre Mocky, nome d'arte di Jean-Paul Adam Mokiejewski (Nizza, 6 luglio 1933), è un regista, sceneggiatore, attore, produttore cinematografico e montatore francese.
È un autore molto prolifico (anche tre film in un anno) che spesso scrive e produce da sé i suoi film, spesso legati all'attualità ed eventi dalla vena anarchica.
Figlio di immigrati polacchi (il padre, Adam Mokiejewski, era di origine ebraica, mentre la madre, Janine Zylinska, era una cattolica non praticante), Mocky iniziò la sua attività cinematografica come attore a 15 anni, recitando in Gli scocciatori, Dio ha bisogno degli uomini, Gli sbandati (1955) e La fossa dei disperati (1959). A 26 anni dirige il suo primo lungometraggio Dragatori di donne.