Venerdì, 24 Marzo 2023 13:52

La discriminazione e la voglia di riscatto, Californie irrompe sullo schermo di School Experience 3

Molto apprezzato il docufilm nell’ambito dell’ultima giornata di proiezione della tappa di Nuoro. Lo stupore dei piccoli alunni della scuola dell’Infanzia. Per loro una selezione di cortometraggi di animazione

La solitudine legata alla difficoltà ad integrarsi, il sogno di tornare nella terra delle proprie radici, ma anche la voglia di riscatto, di trovare un proprio posto nel mondo. C’è questo e molto altro nel docufilm Californie presentato questa mattina nel corso dell’ultima giornata di proiezioni della tappa di Nuoro di School Experience 3, il festival di cinema per le scuole organizzato da Giffoni e promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Le attività, che rientrano nell’ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola, si svolgono presso l’auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale “Salvatore Satta” di Nuoro. La tappa è organizzata in collaborazione con l’associazione Nuovi Scenari e con la cooperativa Verdi Scenari guidata da Giuseppe D’Antonio.

Erano presenti alle prime proiezioni della giornata gli alunni delle scuole secondario di secondo grado di Nuoro. In particolare hanno partecipato gli studenti dell’Istituto di istruzione superiore “Francesco Ciusa”, del Liceo di Scienze Umane “Salvatore Satta”, dell’Istituto Tecnico Commerciale “Salvatore Satta”, del Liceo Classico “Giorgio Asproni”.

Il docufilm Californie per la regia di Alessandro Cassigoli rientra nella sezione Feature Experience +14. Il film racconta la storia di una ragazza marocchina, Jamila, che vive in un paese vesuviano. La macchina da presa l’ha seguita per cinque anni, giorno dopo giorno, da quando aveva 9 anni fino ai 14. I ragazzi in sala hanno avuto modo, perciò, di constatare il realismo del film. Jamila si esprime in dialetto napoletano e le immagini riportato sullo schermo la sua storia, la sua vita, le vicissitudini di una vita che non è semplice e che lei prova ad aggredire con determinazione e con qualche sotterfugio. Si scoraggia a volte, si lascia condizionare dal giudizio degli altri. Lascia la scuola, inizia a lavorare, ha voglia di innamorarsi, ama la sua famiglia che rappresenta anche un limite. E’ un caleidoscopio di emozioni Jamila proprio come la sua età. Di crescita, di disincanto ma anche di costruzione del proprio carattere, della propria personalità, del proprio percorso di vita. Molti gli spunti emersi dal dibattito seguito alla proiezione guidato dal facilitator Orazio Cerino.

Il linguaggio del film – ha detto Dario – ha aiutato la comprensione di certe dinamiche e aiuta a raccontare una realtà che è comune a tanti posti in Italia dove ci sono tanti immigrati che spesso sono vittime di emarginazione. Il film racconta molto bene anche come lei voglia farsi strada”.

Se c’è discriminazione la responsabilità per i ragazzi sta nel sistema Paese che non funziona come dovrebbe, ma anche nella scuola. Lo dice bene Marco: “C’è un declino della scuola – spiega - in particolare le secondarie di primo grado. Servirebbero attività inclusive che potrebbero contribuire a costruire una comunità di ragazzi che si accettano. Tutto questo non accade quasi mai”.

 Per la prima volta nel corso di questa tappa, la presenza di bambini della scuola dell’infanzia. Hanno partecipato alle proiezioni i piccoli alunni dell’Istituto Comprensivo “Pietro Borrotzu” del plesso Istiritta di Nuoro. Per loro una selezione di corti nell’ambito della sezione “Short Experience +3”.

Tanto entusiasmo per i cortometraggi che raccontavano storie fiabesche, l’epopea dei numeri, viaggi e misteri. Per molti dei bambini è stata la prima volta in una sala con un grande schermo. School Experience è anche questo, educazione al cinema, diffusione della cultura delle immagini come strumento per scoprire le emozioni e scoprire se stessi.

Leggi anche

Giugno 06, 2023

“Noi anni luce” in anteprima il 23 luglio a #Giffoni53

A raccontare in anteprima il film, prodotto e distribuito da Notorious Pictures, ai giurati - provenienti da 30 nazioni - e a rispondere alle loro curiosità saranno proprio i protagonisti: Carolina Sala, Rocco Fasano, Laila Al Habash, oltre al regista Tiziano…