Lunedì, 29 Novembre 2021 12:20

Giffoni protagonista al Festival del cinema italiano di Madrid

Giffoni protagonista al Festival del Cinema Italiano di Madrid, giunto quest'anno alla quattordicesima edizione.  A volare in Spagna, per testimoniare la passione e la determinazione che hanno fatto di Giffoni un grande hub culturale riconosciuto in Italia e nel mondo, è stato Gianvincenzo Nastasi del Team Direzione che, il 25 novembre, ha presentato la collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid insieme alla direttrice dell’Istituto Maria Luisa Pappalardo e all'ambasciatore italiano in Spagna Riccardo Guariglia.

Nel corso della serata, è stato consegnato il Premio alla carriera al regista e sceneggiatore Giuseppe Piccioni (Luce dei miei occhi, La vita che vorrei, Il rosso e il blu, Giulia non esce la sera, solo per citare alcuni dei suoi film più famosi). La serata si è conclusa con il concerto “Ascoltando il cinema” con il duo Giovanni Ceccarelli & Ferruccio Spinetti. Il giorno seguente, nella sede dell’Istituto, si è tenuto un incontro con la direttrice Pappalardo e gli studenti della scuola italiana di cinema: si è parlato di Giffoni, di cinema e serie televisive, ma anche del complesso mondo che esiste dietro le quinte del grande schermo. In questa occasione è stata presentata la versione breve del docu-film “This is Giffoni”, un racconto per immagini che racchiude la potenza di un'idea, quella del fondatore e direttore Claudio Gubitosi e una selezione di tutti i protagonisti di oltre mezzo secolo di festival. Infine, sabato 27 sono stati proiettati – alla presenza degli studenti e delle loro famiglie - i film Glassboy, La guerra di Cam e L'afide e la formica. Glassboy, diretto dal regista e sceneggiatore Samuele Rossi, è liberamente ispirato al romanzo Premio Andersen Il Bambino di Vetrodi Fabrizio Silei. Distribuito da Solaria Film in collaborazione con Minerva Pictures, il film è stato presentato in concorso agli Elements +10 di #Giffoni50 - Winter Edition. La guerra di Cam di Laura Muscardin, è un lungometraggio presentato in concorso nella sezione Generator +13 nell'edizione 2020 di Giffoni, mentre L'afide e la formica di Mario Vitale, vede nel cast, tra gli altri, Beppe Fiorello e Valentina Lodovini.

Il festival del cinema italiano di Madrid – che quest'anno, fino al 2 dicembre, si tiene in modalità mista, cioè in parte in presenza negli spazi del cinema Paz e in parte on line - è un appuntamento prestigioso che richiama l'attenzione di tanti appassionati. Sono cinque le sezioni in cui è diviso: lungometraggi, cortometraggi, documentari, commedia all'italiana e cinema per ragazzi. Quest'ultima è promossa di concerto con Giffoni, che da sempre collabora con le più prestigiose istituzioni culturali in Italia e all'estero oltre che con numerosi festival e rassegne cinematografiche.