News & Stories

Esportare Giffoni, l’esperienza dell’Hub, l’entusiasmo non solo dei ragazzi ma degli startuppers, alle prese coi propri sogni. Orazio Maria Di Martino, Chief Operational Officer di Giffoni Innovation Hub è il gancio della creative agency di Giffoni che opera da Milano. 
È una produzione italiana del 2020 il film vincitore del “Premio CIAL per l’Ambiente” al Giffoni Film Festival di quest’anno, premio ufficiale istituito con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e giunto ormai alla sua sedicesima edizione.
MAN UP (Francia) di Benjamin Parent e LUCE & ME (Italia) di Isabella Salvetti: sono rispettivamente il film e il cortometraggio scelti dai giurati Generator + 13 protagonisti della seconda tranche della cinquantesima edizione del Giffoni Film Festival.
Il mondo non visto di Federico Fellini, quello esoterico, spirituale, psicoanalitico e soprannaturale, sarà la lente di ingrandimento privilegiata attraverso cui #Giffoni50 rende omaggio al grande Maestro del cinema italiano, in occasione del centenario dalla nascita.
Una raffica di domande, un dialogo fitto ed emotivamente partecipato. Massimo Osanna ha conquistato i giovani della Giffoni Impact. E non ha nascosto, il nuovo direttore generale dei musei del Mibact, di esserne a sua volta stato conquistato: “Spero che questi ragazzi con il loro entusiasmo possano entrare nel mondo del lavoro e della cultura e trasformarlo”.
È Max Giusti show alla Yaris Arena. L'attore e conduttore accende la platea con il freestyle dedicato ad direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi, e a #Giffoni50. 

I cortometraggi in concorso il 29 agosto

Sabato, 29 Agosto 2020 08:19
Ultima giornata piena per i Generator +13, chiamati, in questo ultimo giorno di #Giffoni50, a giudicare 7 cortometraggi, proiettati a partire dalle 10 in Sala Galileo e in Sala Truffaut.
Presentata in anteprima a #Giffoni50 una clip del film “L'ultima gara”, diretto da Raoul Bova e Marco Renda. L'attore romano, impegnato nelle riprese della nuova fiction di Canale5 “Buongiorno mamma”, non ha potuto essere fisicamente presente nella sala Verde della Multimedia Valley, ma non ha fatto mancare il suo calore e la sua vicinanza ai ragazzi della Masterclass Cult che lo hanno travolto con il loro entusiasmo.
È tra i più apprezzati e seguiti rapper della nuova generazione si chiama Matteo Professione, in arte Ernia. Inizialmente il nome era Er-Nyah - nato per gioco tra i banchi di scuole alle medie, ha raccontato - e faceva parte della crew Troupe d’Elite con Ghali. Oggi è tra i più importanti esponenti della scena italiana che lo ha portato velocemente ad avere una particolare attenzione per la qualità delle sue canzoni.
“Giffoni non si ferma. Anzi raddoppia, prosegue fino a dicembre, si moltiplica. È il risultato di un successo arrivato con il sacrificio di chi ha creduto in questa idea, un successo che coinvolge i giovani. 
Aiello, romano di adozione e cosentino di origine, è uno dei nuovi volti dell'indie-pop italiano un genere che oramai è riconosciuto dal circuito mainstream e seguito da un pubblico sempre più numeroso.
Attore doppiatore imitatore, istrionico e animale da palco, Max Giusti non si è risparmiato, facendosi travolgere dall’entusiamo dei Giffoner. "È il mio terzo Giffoni - ha esordito - e la cosa più bella, è che i ragazzi fanno le domande più originali dei giornalisti". 
“Un’emozione unica. È la prima volta che il film ritorna sul grande schermo dopo il lockdown. Grazie Giffoni”. Si parla di scrittura cinematografica a Masterclass Cult con il critico Nick Vivarelli, nella veste di co-autore alla regia, insieme a Fabrizio Laurenti, regista e sceneggiatore, al termine della proiezione del documentario fuori concorso “Life is a B-Movie: Piero Vivarelli”.
La dottoressa Sonia Massari è una ricercatrice in materia di sostenibilità, ricercatrice dell’area educativa della Fondazione Barilla e food designer. A Next Generation 2020 di Giffoni Innovation Hub, è stata protagonista della Masterclass Impact del 28 agosto parlando di cibo, sostenibilità e dei “new jobs” del settore.
Un ritorno a Giffoni nell’anno che celebra il cinquantennale del Festival e che chiude la trilogia di temi dedicata agli elementi. Quest’anno si parla di Terra, quella terra che da Ministro all’Ambiente vuole tutelare e proteggere.