News & Stories

Giffoni-Sao Paulo Film Festival day 2

Martedì, 29 Gennaio 2013 19:47
La seconda giornata del Giffoni-Sao Paulo Film Festival ha visto come protagonista Giancarlo Giannini. L'attore ha omaggiato i 400 giurati provenienti da 10 nazioni con l'anteprima del suo secondo film da regista: ''Ti ho cercato in tutti i necrologi''. Il film, tratto da una storia realmente accaduta, racconta la storia di Nikita (interpretato da Giannini), - italiano emigrato in Canada a causa di alcuni guai con la giustizia italiana, per avere messo sotto con l'auto un calciatore - che si guadagna da vivere trasportando, con un carro funebre, i defunti al cimitero. La sua vita sembra scorrere piatta fino all'incontro con la giovane Helena, ragazza capace di fargli riscoprire l'amore e la passione oltre a coinvolgerlo in qualcosa di misterioso. Nel cast, oltre a Giannini, ci sono l'attore premio Oscar F.Murray Abraham e Silvia De Santis, volto noto delle fiction italiane. Ospiti di questa giornata anche il regista/sceneggiatore/attore teatrale brasiliano Bruno Mazzeo, figlio di uno dei più grandi attori comici del Brasile, Chico Anysio e dell'attrice Alcione Mazzeo Irmão e l'attore italo-brasiliano Nicolas Siri.     Proiettati oggi 4 film in concorso. I giurati con età compresa tra i 12 e i 14 anni hanno assisito a Spud del regista Donovan Marsh. Ambientato in Sud Africa, il filma narra la storia di John Milton, detto Spud, un ragazzo della media borghesia che, per essere accettato e sopravvivere al bullismo, cerca di conquistare la fama e ragazze. Ad aiutarlo nel complicato processo della crescita è Mr Edly, un eccentrico insegnante di inglese che lo introduce allo studio dei classici della letteratura e lo aiuta a gestire i rapporti con le ragazze. Successivamente è stato proiettato Vicotr and the Secret of Crocodile Mansion, di Cyrill Boss e Philipp Stennert. Il giovane Victor e sua sorella Clara si trasferiscono con la loro famiglia in una villa antica, dall'aspetto spettrale. Scopriranno un magico mondo popolato da affascinanti creature.   L'altra sezione di giurati, quelli con un'età compresa tra i 15 e 17 anni hanno visionato il film Suicide Room del regista polacco Jan Komasa. Una storia dura che racconta di Dominik, un ragazzo fragile e sensibile che viene preso di mira dai suoi compagni di liceo a causa della sua omosessualità. Per sfuggire alla realtà che lo circonda Domink si rifugia nel web dove conosce una ragazza che lo farà entrare in una chat per persone intenzionate a togliersi la vita. L'altro film in concorso è stato Submarine, di Richard Ayoade. Il film, tratto da un libro di Joe Dunthorne, narra, le vicende di un giovane ragazzo con una visione del mondo acuta ma un po’delirante, che arriva a controllare la vita sessuale dei propri genitori tracciando una tabella sull’interruttore della loro camera da letto.   Photos by Marcus Correa, Gabì Butcher, Manlio "K" Castagna & Luca Apolito

Giancarlo Giannini apre il GFF a Sao Paulo

Lunedì, 28 Gennaio 2013 20:17
È stato presentato questa mattina alla stampa internazionale e alle istituzioni brasiliane il programma della prima edizione del Giffoni Sao Paulo Film Festival. Ospite d'eccezione uno dei più grandi attori del cinema mondiale, Giancarlo Giannini, che domani incontrerà i 400 giurati provenienti da 10 nazioni e discuterà con loro del suo film “Ti ho cercato in tutti i necrologi” che sarà presentato in anteprima mondiale al Memorial de America Latina.   Alla conferenza stampa hanno presenziato Marco Scabia, direttore del Giffoni Sao Paulo Film Festival, Floriano Pesaro, rappresentante della Prefeitura di Sao Paulo, Diego Christiano di Petrobras, Claudio Gubitosi, direttore e fondatore del Giffoni Experience e Giancarlo Giannini. Tra le istituzioni italiane presenti, a rappresentare la Regione Campania in nome del Governatore Stefano Caldoro, l’Assessore alla Cultura Caterina Miraglia, per il Comune di Giffoni Valle Piana, il sindaco Paolo Russomando, l’on. Generoso Andria, Presidente Onorario del Giffoni Experience e Pietro Rinaldi, Presidente della Giffoni Media Service.   In programma oggi i primi due dei 16 film in concorso, O Palhaco (per la sezione 12-14 ann) e Xingu (per la sezione 15-17 anni). Le due giurie, oltre a discutere dei film con i registi e i produttori, hanno incontrato la famosa attrice e modella brasiliana Priscila Fantin. Tra le attività aperte al pubblico, è stato presentato il film “Os Desafinados” di Walter Lima Junior, e lo spettacolo “Cade Meu Nariz?” della compagnia Cia O de Que.   L’Assessore alla Cultura della Regione Campania, Caterina Miraglia, ha portato i saluti ufficiali e i ringraziamenti del Presidente della Regione, Stefano Caldoro: “Il Presidente Stefano Caldoro è presente con lo spirito a Sao Paolo. Un grazie a tutte le autorità brasiliane che hanno, con grande slancio e generosità, accompagnato questo percorso di condivisione dell’esperienza unica e meravigliosa di Giffoni. Un grazie anche a tutti i cittadini brasiliani, con i quali abbiamo già instaurato una condivisione di interessi e amore. Vorrei sottolineare quanto Giffoni sia è un’esperienza di grande vanto per noi, perché trasmette valori culturali indelebili. Il mondo migliore è quel mondo in cui i ragazzi sono parte essenziale e sono orientati verso i valori della amicizia, della fratellanza e della solidarietà. Giffoni crea le occasioni della diffusione di questi valori universali, valori uguali per tutti. E voi, popolo brasiliano, avete,  come noi,  la passione per i grandi valori. Giffoni- São Paulo rappresenta uno straordinario oltre che necessario inizio di collaborazione tra 2 nazioni, l’Italia e il Brasile, capaci di favorire la diffusione e la produzione di questi valori."   Molto entusiasta anche Giancarlo Giannini: “Sono felice di essere in questo festival, in un posto meraviglioso. Se la musica è il linguaggio di Dio, l’unione di questi ragazzi, questa straordinaria energia che trasmettono, credo sia anch’essa parte del linguaggio di Dio, forse la parte migliore, quella capace di portare questo festival in ogni parte del mondo.”       Photos by Marcus Correa, Gabì Butcher, Manlio "K" Castagna & Luca Apolito

Masterclass 2014 si rinnova

Domenica, 27 Gennaio 2013 00:00
Con il Giffoni Experience, torna anche Masterclass che, quest’anno cambia pelle e si rinnova.

19esima edizione dei Movie Days

Sabato, 26 Gennaio 2013 00:00
Partirà domani, 28 febbraio, la 19ma edizione dei Movie Days, le giornate dedicate ai ragazzi delle scuole della Campania e delle regioni limitrofe.

Giffoni Experience arriva in Brasile

Giovedì, 24 Gennaio 2013 13:11
Per la prima volta il Giffoni Experience sarà in Sud America, con la prima edizione del Giffoni-São Paulo Film Festival che si terrà dal 28 gennaio al 1 febbraio 2013. L’evento sarà ospitato nel complesso "Memorial da America Latina", struttura storica e simbolo della città, realizzata dal più importante architetto brasiliano, Oscar Niemeyer. Il Brasile adotta, quindi, la formula di successo del GFF con la partecipazione di 400 giurati internazionali provenienti da 10 nazioni. Il tema della prima edizione è “Love” (Amore), che ha segnato i 40 anni del Giffoni Film Festival. "Favorire la diffusione della cultura, investendo sulle menti giovani e creative – dichiara Claudio Gubitosi, direttore artistico del GFF – è uno degli obiettivi del Giffoni Experience, che ha già diffuso la sua formula in ogni angolo del globo: dall’Australia agli Stati Uniti, dalla Polonia all’Albania, al Qatar. Quello del Brasile è un appuntamento particolare, in un momento fondamentale per il paese latinoamericano, al centro di una crescita economica e culturale senza precedenti. Condividere l'esperienza Giffoni in Brasile rappresenta uno dei passi più importanti degli ultimi anni per Giffoni. La città di São Paulo propone migliaia di eventi ogni anno, promossi, organizzati e finanziati da associazioni culturali e da privati. La Municipalità investe direttamente solo su una decina di grandi eventi. Giffoni-São Paulo Film Festival è uno di questi". “Siamo orgogliosi di questo avvenimento nel quale la Campania avrà un ruolo fondamentale anche per futuri scambi culturali e commerciali. Il nostro obiettivo – continua Gubitosi – è di far diventare Giffoni São Paolo Film Festival punto di riferimento per i ragazzi e i giovani di tutta l’America latina. L’edizione 2013 di Giffoni Experience sarà segnata fortemente dalla presenza del cinema e della cultura brasiliana”. Il programma cinematografico prevede 16 film in concorso (provenienti da 11 paesi) di cui 14 selezionati tra le migliori produzioni presentate negli ultimi due anni al Giffoni Film Festival: Kaddish For A Friend, del regista russo Leo Khasin, il sudafricano Spud, di Donovan Marsh, Stay!, di Lourens Blok, Il sole dentro, (Italia) di Paolo Bianchini, Cool Kids Don't Cry, di Dennis Bots, Frisson Des Collines del canadese Richard Roy, Victor And The Secret Of The Crocodile Mansion, di Cyrill Boss e Philipp Stennert, Norman, del regista Jonathan Segal, Otelo Burning, di Sara Blecher, Hunky Dory del britannico Marc Evans, King Of Devil's Island, del regista scandinavo Marius Holst, Simple Simon, di Andrea Ohman, Submarine, di Richard Ayoade e Suicide Room, di Jan Komasa. Una selezione che abbraccia tematiche forti e complesse come i difficili rapporti familiari e il complicato mondo dell’adolescenza, spesso causa di incomprensioni e disagi tra adulti e ragazzi. Gli altri due film in concorso sono produzioni brasiliane selezionate dall’organizzazione del festival di São Paulo: O Palhaço del regista Selton Mello, storia di un clown alla ricerca della sua vera identità e Xingu, di Cao Hamburger, che racconta le vicende dei fratelli Villas – Boas, i principali realizzatori del Parco Indigeno dello Xingu, una delle più grandi riserve ecologiche per tribù indigene mai realizzate. Sono previste anche 5 proiezioni fuori concorso aperte al pubblico: Os Desafinados del regista Walter Lima Jr., Gonzaga - De Pai para Filho, di Breno Silveira, Lisbela and the Prisioner, di Guel Arraes, O Contador de Histórias di Luiz Villaça e A Busca di Luciano Moura. In programma incontri con i produttori e i registi dei film in concorso e fuori concorso, dibattiti, workshop, concerti e spettacoli dal vivo. La giura della prima edizione (suddivisa in 2 sezioni) di Giffoni-São Paulo sarà composta da 400 ragazzi, provenienti da Italia, Venezuela, Bielorussia, Corea del Sud, Albania, Ungheria, Armenia, Messico, Sudafrica, Spagna e, ovviamente, Brasile. Tutti i giurati dal paese organizzatore sono stati selezionati attraverso uno scouting effettuato negli istituti scolastici e nelle associazioni culturali, mentre per la giuria internazionale, il Giffoni Experience si è occupato di scegliere 50 ragazzi attraverso i rapporti che intrattiene con organizzazioni e associazioni in tutto il mondo. Come a Giffoni, anche a São Paulo i giurati saranno chiamati a decretare il miglior film in concorso. Molti i talent che parteciperanno all’evento: grandi star del cinema e delle televisione brasiliana, come le attrici Eva Wilma, Suzana Pires, Denise Fraga, Ana Lucia Torre, Priscila Fantin e i registi Bruno Mazzeo, e Luiz Villaça. I premi Giffoni Award e Gryphon Award per la prima edizione di Giffoni São Paulo Film Festival sono made in Campania e realizzati dal collettivo di artisti SCU8. Gli autori Salvatore ed Emanuele Scuotto hanno scelto per il Brasile l’ormai noto Grifo. La statuina si presenta in una versione accovacciata dove l'immagine del Grifo, già imperiosa, si associa a quella delle sfingi egizie, simbolo di “serenità del sapere”. Con una nuova smaltatura rosso e nera l’opera è stata realizzata in ceramica.   Il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi, coordinerà la delegazione italiana composta da un gruppo di giurati, dallo staff del GFF, da giornalisti e da alcuni rappresentanti delle istituzioni: Caterina Miraglia, Assessore alla Cultura della Regione Campania, il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando, il Presidente Onorario del Giffoni Experience, Generoso Andria e dal Presidente della Giffoni Media Service, Pietro Rinaldi.   “Un festival dalla lunga vita – auspica Thiago Lobo, Assessore allo sport e ai giovani della Municipalità di Sao Paolo, ospite al Giffoni Film Festival nel 2012 - un momento culturale importante per la città che con i suoi 6 milioni di oriundi italiani è una realtà tra le più vivaci dell'America Latina. Speriamo di portare a San Paolo lo spirito e il DNA del Festival, un'iniziativa che intendiamo riproporre ogni anno per attuare un progetto di trasformazione culturale già realizzato a Giffoni. Non vogliamo solo creare cineasti o cinefili ma persone migliori". "È un sogno che si avvera, un'occasione unica per il Brasile per affermarsi nel mondo del cinema e della cultura giovanile – dichiara Marco Scabia, direttore del gruppo Mix Brand Experience, una delle agenzie organizzatrici dell’evento – In Brasile non c’è nessun evento che si avvicina al format del Giffoni Film Festival". La prima edizione di Giffoni-São Paulo è stata realizzata con il contributo del Ministero della Cultura Brasiliano ed è sponsorizzata da Redecard e Petrobras, con il sostegno di Globo San Paolo e la promozione di Magazine Contigo!, Cineclick e Radio Disney 91,3. Il festival è sostenuto anche da Vivacor e Holiday Inn (Anhembi) e nasce da un progetto Mix Maker Entretenimento e Esporte do grupo Mix Brand Experience, Giffoni Experience e Governo Federal. I partner italiani sono la Regione Campania, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Provincia di Salerno, la Camera di Commercio di Salerno e il Comune di Giffoni Valle Piana. Promotore della cooperazione italo-brasiliana è l’agenzia milanese Guardans Cambò. Giffoni-Sao Paulo: sito web ufficiale (in portoghese)     scarica il catalogo dei film (italiano)   scarica il catalogo dei film (portoghese)     IL MANIFESTO DELLA PRIMA EDIZIONE

Prima edizione GIFFONI A SAO PAULO

Giovedì, 24 Gennaio 2013 00:00
Il programma cinematografico della prima edizione del Giffoni a Sao Paulo prevede 16 film in concorso (provenienti da 11 paesi) di cui 14 selezionati tra le migliori produzioni presentate negli ultimi due anni al Giffoni Film Festival: Kaddish For A Friend, del regista russo Leo Khasin, il sudafricano Spud, di Donovan Marsh, Stay!, di Lourens Blok, Il sole dentro, (Italia) di Paolo Bianchini, Cool Kids Don't Cry, di Dennis Bots, Frisson Des Collines del canadese Richard Roy, Victor And The Secret Of The Crocodile Mansion, di Cyrill Boss e Philipp Stennert, Norman, del regista Jonathan Segal, Otelo Burning, di Sara Blecher, Hunky Dory del britannico Marc Evans, King Of Devil's Island, del regista scandinavo Marius Holst, Simple Simon, di Andrea Ohman, Submarine, di Richard Ayoade e Suicide Room, di Jan Komasa. Una selezione che abbraccia tematiche forti e complesse come i difficili rapporti familiari e il complicato mondo dell’adolescenza, spesso causa di incomprensioni e disagi tra adulti e ragazzi.   Gli altri due film in concorso sono produzioni brasiliane selezionate dall’organizzazione del festival di São Paulo: O Palhaço del regista Selton Mello, storia di un clown alla ricerca della sua vera identità e Xingu, di Cao Hamburger, che racconta le vicende dei fratelli Villas – Boas, i principali realizzatori del Parco Indigeno dello Xingu, una delle più grandi riserve ecologiche per tribù indigene mai realizzate.   Sono previste anche 5 proiezioni fuori concorso aperte al pubblico: Os Desafinados del regista Walter Lima Jr., Gonzaga - De Pai para Filho, di Breno Silveira, Lisbela and the Prisioner, di Guel Arraes, O Contador de Histórias di Luiz Villaça e A Busca di Luciano Moura. In programma incontri con i produttori e i registi dei film in concorso e fuori concorso, dibattiti, workshop, concerti e spettacoli dal vivo.        scarica il catalogo dei film (italiano)   scarica il catalogo dei film (portoghese)      

Giffoni Idea: facciamo Crowdfunding

Martedì, 22 Gennaio 2013 00:00
Giffoni Experience e DeRev aprono la piattaforma dedicata all’accelerazione e produzione di progetti artistici e idee d'impresa legate alla cultura.   Da sempre attenta alle nuove forme di espressione artistica, new media e innovazione nel mercato delle arti e della cultura, Giffoni Experience punta sul web per aiutare creativi e giovani talenti a realizzare e produrre i propri progetti. Da questa visione nasce Giffoni Idea (www.giffonifilmfestival.it/idea), una piattaforma partecipativa realizzata in collaborazione con DeRev.com (principale piattaforma italiana nel crowdfunding e social innovation) allo scopo di affiancare e promuovere progetti artistico-culturali e idee d’impresa attraverso il crowdfunding. Giffoni Idea offre un modello innovativo di produzione attraverso una serie di servizi che vanno dalla consulenza nella creazione della campagna di crowdfunding e messa in cantiere dell’idea alla produzione, promozione e internazionalizzazione del prodotto culturale. Tutte le idee, che possono essere proposte direttamente dal sito web, vengono valutate da una commissione di esperti e, se coerenti con i criteri di selezione, riceveranno un bollo di qualità “Giffoni” e verranno successivamente pubblicate sulla piattaforma, dove potranno iniziare il proprio percorso realizzativo. I progetti selezionati e realizzati attraverso la piattaforma Giffoni Idea saranno infine presentati in occasione della 44esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 18 al 27 luglio 2014. Inoltre, Giffoni Idea offre ai migliori artisti reclutati la possibilità di entrare a far parte dell’agenzia Giffoni Talents, il network di talenti che favorisce la capitalizzazione di progetti e idee nato dall’esigenza dei tanti artisti di talento in cerca di nuovi spazi e strumenti di creazione ed espressione. Giffoni Talents mette a disposizione le proprie risorse (spazi fisici, consulenza, formazione, personale tecnico e attrezzature) affinché gli artisti selezionati possano creare il proprio portfolio in un processo di formazione e produzione continuo. "Dalle parole ai fatti - dichiara Claudio Gubitosi, direttore del Giffoni Experience - Giffoni investe nei giovani, nella loro forza, nelle capacità, nella creatività. Imprese giovanili e rimessa in moto di fiducia in se stessi, sguardo aperto ai nuovi mercati e alle nuove opportunità. In attesa di Giffoni Multimedia Valley, la startup Giffoni Idea è uno dei progetti di punta della nuova generazione del mondo del lavoro. Ma non fine a se stesso. Con l'obiettivo sempre più indirizzato alla 'condivisione', e anticipando in Italia un modello consolidato già da anni in America e in parte in Europa, lanciamo un modello innovativo di crowdfunding aperto a tutti, dove i protagonisti saranno come sempre i giovani di ogni angolo del mondo". Giffoni Idea nasce da un progetto di Cristian Patanè, giovane regista che si è distinto negli anni nelle giurie del Giffoni Film Festival e che viene fuori dal processo di formazione della prestigiosa Masterclass di Giffoni Experience. 

L'addio del GFF a Mariangela Melato

Venerdì, 11 Gennaio 2013 15:13
Mariangela Melato ci ha lasciato stamattina. È morta a 71 anni, in una clinica romana, dopo aver lottato per anni contro il male che l'aveva colpita. Era nata a Milano, il 19 settembre 1943, da padre di origine tedesca e madre milanese. Da giovane, per pagarsi gli studi di recitazione disegnava manifesti e lavorava come vetrinista nelle boutique. Non si è mai sentita bella, amava definirsi strana e desiderosa di sperimentare e confrontarsi sempre con nuovi ruoli.   Ha sempre portato avanti in paralello la carriera teatrale e quella cinematografica oltre ad alcune parentesi, sempre eccellenti, nella danza, grazie alle commedie musicali di Garinei e Giovannini. Riusciva ad alternare ruoli drammatici, come quelli nei film di Elio Petri nei primi anni '70, a quelli comici che la resero celebre al grande pubblico grazie ai film di Lina Wertmuller, che intervistata stamane non è stata in grado di rilasciare alcun commento, ancora sotto shock per la perdita di una grande amica e compagna di vita.   Ospite del Giffoni Film Festival nel 1994, già allora invitava i giovani ad aggrapparsi ai sogni e a lottare per far si che si realizzassero.  Giffoni la ricorda con affetto e commozione, gli stessi sentimenti che hanno contraddistinto la sua ultima intepretazione televisiva: Filumena Marturano del grande Eduardo De Filippo. Una donna forte e intraprendente, come lo è stata in vita la grande Mariangela.

Chiuso il contest "Forever Young"

Lunedì, 07 Gennaio 2013 16:59
Oltre 500 opere pervenute da 28 paesi. Si è chiuso giovedì 10 gennaio il primo concorso internazionale "Forever Young", promosso dal Giffoni Experience e che prevede l'ideazione del manifesto e dell'immagine della 43esima edizione. Il contest ha coinvolto oltre 700 partecipanti da 28 paesi (Vietnam, Polonia, Giamaica, USA, Portogallo, Spagna, Inghilterra, Francia, Croazia, Ungheria, Brasile, Tunisia, Russia, Lituania, Hong Kong, Singapore, Italia, Belgio, Olanda, Germania, Bosnia, Taiwan, Australia, Grecia, Colombia, Serbia, Taipei, Norvegia).   Tantissimi i lavori pervenuti: 500 opere esclusive (illustrazioni, fotografie, disegno e graphic design) che esprimono concetti molto differenti e interessanti del tema scelto per il concorso:FOREVER YOUNG.   Nei prossimi giorni la giuria si riunirà per decretare i finalisti e il vincitore, al quale andrà un premio di € 2.000 e un soggiorno a Giffoni durante il periodo del festival.   Le migliori opere saranno selezionate per realizzare una mostra in occasione della 43esima edizione del GFF, in programma dal 19 al 28 luglio 2013.

Giffoni in India dal 9 al 13 Gennaio

Lunedì, 07 Gennaio 2013 11:40
Martedì 8 gennaio, la vicedirettrice del Giffoni Experience Antonia Grimaldi, accompagnerà due giurati, Alessio Parmentola e Francesco Avallone, che parteciperanno al Children's India forum for children's Film, Educational & other allied Activities che si terrà a Bangalore dal 9 al 13 di gennaio. Children’s India celebra la sua ottava edizione del festival internazionale del cinema per ragazzi dal 9 al 13 gennaio 2013. Il festival si svolgerà contemporaneamente in 5 città dello stato del Karnataka, evento unico per un festival di cinema.  Nel corso degli anni la manifestazione è cresciuta, imponendosi a livello internazionale, anche grazie al supporto di paesi quali Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Iran, Cina, Egitto, Corea, Italia, Sri Lanka, Bangladesh Paesi Bassi, Canada, Giappone, Spagna, Messico, Francia, Tunisia, Colombia, Israele, Australia, Austria, Argentina, Giappone, Lettonia, Finlandia, Svezia, Iraq, Svizzera, Estonia, che hanno contribuito allo sviluppo e alla crescita dell'evento.    Ogni anno il festival dedica una sezione in concorso a un paese straniero, al fine di dare spazio e visibilità a una cinematografia specifia. Quest'anno è il turno della Corea Del Sud e dell'Olanda. Le due nazioni proproranno una serie di pellicole esaminate da una giuria di bambini e ragazzi, al fine di favorire il loro spirito critico e la capacità di sapere guardare davvero un film.     Children's India basa il suo credo sull'educazione dei bambini, offrendo loro modi creativi di apprendimento e di cambiamento rispetto a ciò che imparano durante tutto l'anno. Un approccio educativo differente che vuole spronare i piccoli ad affinare i loro giudizi e la loro capacità critica; sono davvero tante, quindi, le affinità tra il Children's India e  il Giffoni Experience.

Bandiera verde ai fondi europei per il GFF

Venerdì, 04 Gennaio 2013 12:01
Il Ministro per la Coesione Territoriale Fabrizio Barca, ieri in visita a Salerno, ha presentato i risultati dei progetti realizzati con gli interventi dei Fondi Europei. Dei 20 presi in esame in Campania, 11 sono stati terminati e, di questi, 6 hanno dato ottimi risultati. L’unico progetto monitorato per l’asse “La cultura come risorsa” è stato Giffoni Experience. I tecnici ministeriali e regionali che hanno valutato nei mesi scorsi le attività del festival di Giffoni, la ricaduta economica sul territorio, la rispondenza ai criteri europei, hanno espresso parere positivo perché hanno dato ottimi risultati. Soddisfazione nella sede della Cittadella del Cinema per questo importante riconoscimento.   “Non è stato facile trovare sempre corrispondenza tra la visione e l’esigenza del Giffoni Experience e le rigide procedure burocratiche europee – dichiara il direttore artistico del GFF, Claudio Gubitosi – L’attività complessa del Giffoni Experience ha risposto al 100% alla missione dei fondi europei: un evento a luglio che ha attirato decine di migliaia di persone, riverbero all’estero, destagionalizzazione, distribuzione dell’evento in Italia e in tante nazioni nel mondo.   Il ministro Barca ha inserito quindi Giffoni Experience tra i 6 progetti su 20 realizzati e portati a termine con successo. Alle opere strutturali che sono state finanziate con i fondi europei si inserisce a pieno titolo, quindi, anche il Giffoni Experience a dimostrazione del fatto che la cultura è uno degli strumenti più efficaci e concreti per lo sviluppo dell’economia non solo locale ma anche nazionale e internazionale. Basti solo pensare al riverbero che Giffoni ha dato alla Campania e all’Italia nel mondo.   “Un doveroso ringraziamento al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, all’Assessore alla Cultura, Caterina Miraglia, e all’Assessore al Turismo, Giuseppe De Mita, per la fiducia che ci hanno accordato e che oggi viene ripagata con soddisfazione di tutti – prosegue Claudio Gubitosi – Non posso non ringraziare i dirigenti della Regione e i tecnici che hanno seguito con particolare cura e attenzione il progetto di Giffoni Experience. Pur con tutte le difficoltà che ancora esistono, sia sul piano occupazionale che sulla tempistica dei trasferimenti dei fondi, siamo pronti adesso a rilanciare ancora di più, per quanto di nostra competenza, la promozione della cultura e del turismo della nostra Regione nel mondo. Prossimo appuntamento Giffoni Multimedia Valley, che sarà presto finanziata con la rimodulazione dei Fondi Europei. Un progetto dal forte impatto locale e regionale che sarà indubbiamente il punto di partenza di nuovi stimolanti attività e che produrrà occupazione per i nostri giovani”.    

Addio a Rita Levi Montalcini

Lunedì, 31 Dicembre 2012 12:15
Rita Levi Montalcini si è spenta a 103 anni. Grazie alla scoperta e all'identificazione del fattore di accrescimento della fibra nervosa fu insignita del premio Nobel per la medicina nel 1986. Compagna di studi di due futuri premi Nobel, Salvador Luria e Renato Dulbecco, è stata la prima donna a essere ammessa alla Pontificia Accademia delle Scienze. Ha conferito lustro e prestigio all'Italia intera.   Rita Levi Montalcini è morta in casa, accanto ai suoi cari, nella sua abitazione romana. Era nata a Torino, città dove trascorse l'adolescenza fino al conseguimento della laurea in medicina e chirurgia. A causa delle leggi razziali fu costretta a lasciare l'Italia e rifugiarsi in Belgio per poi lasciare l'Europa nel 1947 e rimanere negli Stati Uniti fino alla fine degli anni 70, per perfezionare le sue ricerche sul sistema nervoso. Tantissimi i riconoscimenti ottenuti durante la sua vita. Nell'Agosto del 2001, l'allora Presidente della Repubblica italiana, Carlo Azeglio Ciampi, la ha nominata Senatrice a vita.   Nel 1992, insieme all'allora neo - Presidente della Camera dei Deputati, On. Giorgio Napolitano, Rita Levi Montalcini fece tappa al Festival del Cinema per ragazzi di Giffoni. I ragazzi della giuria e il Direttore artistico del Festival, Claudio Gubitosi, le consegnarono il premio "François Truffaut".

Corbara incontra il Giffoni Experience

Venerdì, 21 Dicembre 2012 12:40
Sabato 22 dicembre alle ore 19.00, presso la tensostruttura di Piazza Diaz a Corbara (SA), il direttore artistico del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi, incontrerà i giovani di Corbara per raccontare l’esperienza del GFF. All’evento parteciperanno 200 ragazzi delle scuole medie e del forum dei giovani della città. Interverranno il Sindaco di Corbara, dott. Pietro Pentangelo, e i responsabili dell’amministrazione pubblica.   L’appuntamento è stato realizzato in collaborazione con la Pro Loco di Corbara. Claudio Gubitosi presenterà il video del Giffoni Experience e visionerà alcuni lavori realizzati da giovani filmmakers corbaresi. In prossimità delle festività natalizie, il comune salernitano avrà in programma workshop, musical, serate piano bar, tombolate e concerti. Questo primo appuntamento segna l'inzio di una collaborazione tra il GFF e il comune di Corbara.

Winnie the Pooh su Disney Junior

Venerdì, 21 Dicembre 2012 10:47
Dopo l'anteprima al Giffoni Film Festival 2012, nella sezione Elements+3, gli episodi inediti del simpatico orsetto andranno in onda a partire dal 22 Dicembre su Disney Junior.      Nella nuova serie di Winnie the Pooh, le classiche storie dell’orsetto golosone di miele e dei suoi amici del Bosco dei cento Acri vengono riutilizzate e raccontate in una maniera nuova mentre i simpatici personaggi prendono vita. In questa serie il narratore Giuseppe Russo legge i racconti di Pooh e compagni, e le immagini del libro di fiabe, i disegni degli animali sulla carta bianca del testo prendono vita.     Dal 22 dicembre alle 20.55 su Disney Junior partono gli episodi inediti tratti dall’omonima collana di libri, e tutti i giorni alle ore 21.00, Winnie The Pooh è anche protagonista dell’appuntamento Nuova Canzone della Buonanotte, una rassicurante canzoncina prima del bacio della buonanotte.     Infine il tenero orsetto, capace di sostenere gli amici nel momento del bisogno, farà compagnia ai più piccoli per la fine dell'anno. Anche alla vigilia di Capodanno infatti, sarà lì a festeggiare e salutare l’anno trascorso per dare il benvenuto a quello nuovo. Lo speciale Buon Anno con Winnie the Pooh andrà in onda il 31 dicembre alle 9.30.

De Mita: "Il sostegno a Giffoni sarà totale"

Giovedì, 20 Dicembre 2012 00:00
“Sistema turismo in Campania: innovazione, economia, futuro”, è questo il titolo del secondo workshop territoriale promosso dall’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, in collaborazione con l’Ept di Avellino, in programma per venerdì, 21 dicembre, con inizio alle ore 17.00, presso l’auditorium dell’ex Carcere Borbonico – ingresso via Alfredo De Marsico - ad Avellino.    All’incontro, che sarà moderato da Generoso Picone, responsabile della redazione di Avellino de “Il Mattino”, parteciperanno Annunziata Berrino, docente presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Claudio Gubitosi, direttore artistico del Giffoni Experience, e Giuseppe De Mita, Vicepresidente della giunta regionale della Campania con delega al Turismo e ai Beni Culturali. L’appuntamento di Avellino è il secondo del ciclo di workshop territoriali promossi dall’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania che si svolgerà nei mesi di dicembre e di gennaio. Obiettivo degli incontri è quello di fare il punto della situazione circa le attività, le azioni e gli interventi posti in essere per la promozione turistica e la valorizzazione dei beni culturali sul territorio regionale. Agli incontri, infatti, sono stati invitati operatori del settore, rappresentanti di categoria ed addetti ai lavori.   ________________________     SALERNO 7 DICEMBRE - "Posso confermare, per il 2013, i finanziamenti al Giffoni Experience e affermare con certezza che, nei prossimi mesi, ci saranno le condizioni per la copertura finanziaria della Multimedia Valley a Giffoni Valle Piana.". Lo ha detto questo pomeriggio, nel Museo Diocesano di Salerno, Giuseppe De Mita, vicepresidente della giunta regionale della Campania con delega al Turismo e ai Beni Culturali nel corso del workshop “Sistema turismo in Campania: innovazione, economia, futuro”, promosso dall’assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania.     "Il Gff -aggiunge l'assessore De Mita - è una realtà che deve potenziarsi sempre più. Non può più restare così, ma deve progredire. Multimedia Valley è una priorità e credo che nei prossimi mesi ci saranno le condizioni per sbloccare la copertura finanziaria che la interessa. Il mio sostegno a questo intervento è e sarà totale". All'incontro, moderato da Gianni Molinari, responsabile della redazione di Salerno de “Il Mattino”, sono intervenuti anche Annunziata Berrino, docente all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Claudio Gubitosi, direttore artistico del Giffoni Experience.     "Con i nostri 43 anni di vita, - ha spiegato Gubitosi - il GFF è diventata anche un'esperienza di vita. Nella sola area dei Picentini, grazie all'impulso del Gff, 64 i B&B nati, per non parlare dei ristoranti, dei bar e delle altre strutture ricettive. Il nostro festival è anche un'azienda culturale con 27 dipendenti, 11 collaboratori fissi, 10 consulenti e 116 collaboratori occasionali. Insieme lavoriamo 250 giorni all'anno esportando la nostra esperienza in Italia e nel mondo. Il nostro richiestissimo modello - ha aggiunto il direttore artistico - ha fatto sì che da Hollywood a Sydney, dal Brasile al Qatar nascessero delle collaborazioni foriere di nuovi eventi a marchio Giffoni Experience".