Giovedì, 15 Settembre 2022 08:58

L'evento speciale di #Giffoni2022, UN MONDO SOTTO SOCIAL sarà in sala il 15 settembre

Da giovedì, 15 settembre, sarà in sala UN MONDO SOTTO SOCIAL, distribuito da Medusa Film e prodotto da Tramp LimitedProtagonisti sono i SOLDI SPICCI, i due giovani palermitani in doppia veste, quella di interpreti e, per la prima volta, anche di registi. A Roccapinola, cittadina adagiata sul mare siciliano, gli abitanti trascorrono le giornate tra lavoro, passeggiate in piazza e social. Ma fra loro ce n’è uno più social degli altri e una che invece li detesta: Claudio Casisa e Annandrea Vitrano.

Una storia attuale e divertente, legata al mondo degli influencer, ma con un messaggio che fa riflettere, dove ossessione e repulsione per il mondo virtuale si incontreranno e scontreranno. Il film si prefigge di analizzare, far riflettere e divertire il pubblico sull'influenza positiva e talvolta negativa dell'universo dei social network nelle nostre vite quotidiane. I SOLDI SPICCI sono stati protagonisti di uno degli eventi speciali di #Giffoni2022, in una Sala Truffaut gremita di giffoner: “Il film lo devi girare due volte - hanno raccontato - una prima volta nella tua mente e la seconda con gli attori e con la tua troupe. Un lavoro di cui senti la responsabilità dato che, ancor oggi, vi sono non pochi pregiudizi verso artisti che provengono da Youtube. Siamo consapevoli che, nel mondo del web i tempi si sono molto ristretti ma non abbiamo mai rinunciato al piacere della scrittura e all'importanza della parola. Preferiamo pubblicare i nostri video quando abbiamo qualcosa da dire o da condividere".

Il film racconta e denuncia anche la mania di volersi raccontare perfetti ed impeccabili. "Ognuno è perfetto perche è unico - hanno dichiarato i due comici - Non abbiate paura delle delusioni, delle mancate selezioni, dei fallimenti. Ogni porta chiusa può significare un portone aperto. Anche a noi è capitato di non essere stati selezionati da Zelig, ma abbiamo avuto la possibilità di esibirci a Colorado". Inevitabile una riflessione sul web: "A chi offende gratuitamente noi non diamo importanza - hanno detto - spesso si tratta di gente frustrata, vile, che si nasconde dietro uno schermo. Odiare ed offendere non porta a nulla e questa categoria di gente merita solo di essere isolata bloccata su ogni canale conunicativo".

 

Leggi anche