Lunedì, 04 Aprile 2022 12:42

Giffoni e AmiCorti, il cinema strumento di pace

Due giorni nel cuneese. Incontri con le istituzioni locali e la scuola. Al cinema Monviso iniziativa in sostegno dell’Ucraina. Jacopo Gubitosi: "Onorati dall’invito. Portiamo qui la nostra storia e i nostri valori".

Il cinema come linguaggio universale, strumento di pace, veicolo e opportunità di scambio: è questo lo spirito con cui Giffoni partecipa a un interessante programma di appuntamenti che si terranno tra mercoledì 6 e giovedì 7 aprile tra Cuneo e Peveragno e che nascono dall’amicizia e dalla collaborazione con AmiCorti International Film Festival. Agli incontri parteciperà Jacopo Gubitosi, managing director di Giffoni. Si inizia con un incontro istituzionale in agenda per mercoledì, alle 16.30, presso il Comune di Cuneo con il sindaco e presidente della Provincia, Federico Borgna.

Si prosegue alle 20.30 con un'interessante iniziativa a sostegno dell’Ucraina che si svolgerà presso il Cinema Monviso. L’evento è promosso dal Comune di Cuneo con l’Assessorato alla Cultura e elle Pari Opportunità in collaborazione con AmiCorti IFF. Per l’occasione saranno presentati, in contemporanea con la piattaforma ucraina Takflix.com, due cortometraggi firmati dal registra 21enne Olexandr Hoisan: “Omen of wonder”, docufilm del 2021, e “Analogy of Space”, short movie di animazione sempre del 2021. Nel corso della serata ci sarà un collegamento con la Polonia, territorio che sta organizzando gli aiuti in favore del popolo ucraino.

Il cinema – dichiara Jacopo Gubitosi – si conferma uno straordinario strumento di pace. E’ giusto ricordarlo oggi, ancora di più. Non è un caso, perciò, che in questo incontro, Italia, Polonia, Ucraina dialoghino grazie all'audiovisivo e che, proprio grazie al cinema, venga lanciato un ponte tra i popoli. Non è un caso, ancora, che gli interpreti di tutto questo siano i giovani, i ragazzi che sono i veri costruttori di pace, coloro a cui è affidata la possibilità di un mondo migliore”.

Si continua, giovedì 7 aprile, con una giornata organizzata da Amicorti e interamente dedicata a Giffoni. Il titolo è “La bella storia italiana” e prevede diversi momenti di confronto che hanno Giffoni come comune denominatore. Si inizia alle 9.00 con un dialogo con gli studenti nel corso del quale sarà proiettato il film dedicato ai 52 anni di storia del festival dal titolo “This is Giffoni”. Alle ore 15.00 è previsto il meeting con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, dal titolo “Il sostegno del territorio cuneese”. I temi del confronto saranno la filantropia territoriale e il sostegno alle iniziative culturali, alla creatività e ai giovani. Alle ore 19.00 la riunione con l’amministrazione comunale di Peveragno

La giornata con Amicorti – continua Jacopo Gubitosi – è segno innanzitutto di un’amicizia. Il rapporto con i festival del cinema dovrebbe essere sempre improntato a collaborazione come accade in questo caso. Giffoni crede molto in questo principio. L'anno scorso abbiamo organizzato gli Stati Generali dei festival, tre giorni di incontri, confronto, scambio su quello che è il nostro terreno comune: l’organizzazione, la gestione, la promozione di un festival. E’ un onore, perciò, poter partecipare a questa iniziativa per poter raccontare Giffoni e la sua bella storia italiana”.

Leggi anche