Lunedì, 11 Ottobre 2021 12:54

La diplomazia dei fumetti: al Giffoni Macedonia Youth Film Festival l’ambasciatore Andrea Silvestri racconta graphic novel e potere

La rassegna è cofinanziata per l’Italia dal Ministero della Cultura - Direzione Generale Cinema e per la Macedonia del Nord dal Ministero della Cultura e dall’Agenzia Nazionale per il Cinema

Supereroi e fumetti come strumento di potere politico: è la chiave di lettura che Andrea Silvestri, ambasciatore d’Italia a Skopje, ha utilizzato per raccontare le sue passioni ai juror di Giffoni Macedonia Youth Film Festival.

Come ogni tipica manifestazione di Pop Art, anche i fumetti sono lo specchio delle società e del contesto politico in cui vengono realizzati - spiega l’ambasciatore - nel corso degli anni il fumetto si è dimostrato adatto a esprimere anche un messaggio geopolitico, connesso a una visione di sé e degli altri. Per tale motivo, i comics sono stati storicamente utilizzati come strumenti di propaganda sia da parte dei Governi che dei movimenti di opposizione, contribuendo all’affermazione della ideologia dominante. All’esterno, poi, possono veicolare valori e immagini del Paese di origine rappresentando, quindi, una forma di soft power al pari della cinematografia hollywoodiana”.

Una passione così forte da diventare un saggio molto originale dal titolo “Fumetti e Potere –  Eroi e supereroi come strumento geopolitico” (Edizioni NPE, 2020) in cui Silvestri combina la sua conoscenza e sensibilità diplomatica con l’amore per le graphic novel.   

Ho analizzato il modo in cui il fumetto si è prestato alla propaganda politica, con esempi da tutto il mondo - continua -  l'esperienza di lettori ci insegna che molti casi di propaganda furono palesi, come Captain America, ideato nel 1941 da Joe Simon e Jack Kirby, personaggio la cui evoluzione si è in realtà discostata dal modello iniziale. Questo saggio si concentra sulle industrie principali del fumetto e sui loro prodotti mainstream e tendenzialmente seriali, riservando attenzione al fenomeno ormai globalizzato delle graphic novel, che offre interessanti finestre conoscitive su altri Paesi e realtà. Il volume diventa pertanto un vero e proprio viaggio tra supereroi e antieroi, da Asterix e Tintin agli Avengers e Superman, da Astroboy e Goku a Tex, Dylan Dog e i nuovi personaggi “italiani”, per esplorare la nona arte sotto i prismi dell’analisi geopolitica”.

Andrea Silvestri si è a lungo occupato di questioni europee, lavorando presso la Rappresentanza Permanente presso l’UE e nella Direzione Generale per l’Integrazione Europea. In precedenza ha prestato servizio presso la Direzione Generale per il Personale, il Consolato Generale a Parigi, l’Ambasciata ad Abidjan e la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.

Altra interessante masterclass è stata quella tenuta da Rosario Minervini, del team direzione di Giffoni, dedicata alla “difficile arte di selezionare produzioni cinematografiche per il pubblico giovanile”.

I juror si sono dimostrati interessati e preparati - dice Minervini – si è percepito durante tutto l’incontro una fame di ascolto e conoscenza a cui si è aggiunta una condivisione d'idee libere e constanti. Sono stato piacevolmente colpito da quanto i ragazzi fossero incuriositi dai procedimenti di selezione e dalla loro voglia di comprenderli meglio. Giffoni Macedonia è stata una delle esperienze più belle che abbia mai vissuto”.

Leggi anche