Venerdì, 24 Settembre 2021 10:17

50 scatti per raccontare Giffoni: dal 27 settembre al 2 ottobre la mostra all’Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II di Salerno

L’iniziativa è sostenuta dal MIC, Direzione Generale Creatività Contemporanea, nell’ambito del Piano Cultura Futuro Urbano - Scuola Attiva la Cultura.

Forte la sinergia tra il direttore di Giffoni, Claudio Gubitosi, e la dirigente scolastica, Maristella Dorotea Rita Fulgione, uniti anche durante la pandemia per la realizzazione del progetto

Cinquanta immagini per raccontare mezzo secolo di Giffoni. E per rivedere i volti, i luoghi, le storie, le idee, la passione che da sempre sono il motore di un grande hub culturale, capace di guardare al futuro con radici ben piantate in quel territorio che da sempre mira a valorizzare.

School in Cinema Lab è sostenuto dal Ministero della Cultura, Direzione Generale Creatività Contemporanea, nell’ambito del Piano Cultura Futuro Urbano edizione 2019 - Scuola Attiva la Cultura. L’iniziativa realizzata dall’Istituto comprensivo Giovanni Paolo II di Salerno, in collaborazione con l’Ente Autonomo Giffoni Experience e il Comune di Salerno, si concluderà con un’appassionante mostra fotografica dedicata ai 50 anni di un’idea capace di coinvolgere migliaia di ragazzi in tutto il mondo. L'Istituto Comprensivo Giovanni Paolo II di via Moscati (Salerno) ospiterà, dal 27 settembre al 2 ottobre, l’evento che si propone l'obiettivo di raccontare le evoluzioni storiche e strutturali di Giffoni: i grandi ospiti, la nascita della Cittadella del Cinema e della Multimedia Valley, il passaggio di generazioni che al festival sono cresciute e si sono formate, dando così vita a una narrazione unica ed emozionale con la collaborazione degli studenti della scuola secondaria dell’istituto.

Una sezione dell'esposizione sarà dedicata alle edizioni 2020-2021: la prima, organizzata nei mesi successivi al primo lockdown, ha segnato anche la ripresa su scala nazionale delle attività culturali, confermando la tenacia di Giffoni che, anche nei mesi più difficili, è stato al fianco della sua community con appuntamenti quotidiani. Mentre #Giffoni50Plus, edizione 2021, è stata senza dubbio una delle più forti dal punto di vista emotivo, contribuendo ad accompagnare i giurati, attraverso un rinnovato grido di felicità, nel delicato passaggio dalla pandemia ad una normalità che oggi appare sempre più vicina.

L'appuntamento, fortemente voluto dall'ideatore e direttore di Giffoni Claudio Gubitosi e dalla dirigente scolastica Maristella Dorotea Rita Fulgione, segna la conclusione di un percorso che ha visto al suo esordio il coinvolgimento degli alunni dell'istituto attraverso un laboratorio di cinema tenuto nel periodo pre-covid. Il corso, dal titolo School in Cinema Lab, è stato incentrato prettamente sulla parte narrativa della produzione di un video. Scrivendo una sceneggiatura, gli studenti hanno avuto la possibilità di comprendere i passaggi fondamentali che sono necessari per lo sviluppo di un testo, destinato a diventare narrazione per immagini, acquisendo le regole necessarie per utilizzare al meglio la propria immaginazione.

Mentre il Comune di Salerno, attraverso la riqualificazione degli spazi all’aperto della scuola, ha contribuito significativamente alla realizzazione delle finalità progettuali. L’obiettivo, infatti, era offrire al territorio un luogo di riferimento per eventi culturali, sociale, aggregativi in modo permanente, testimonianza di una concreta sinergia istituzionale.

La mostra, che rappresenta la conclusione di una attività propositiva, sarà corredata da una brochure illustrativa, curata dagli studenti dell'istituto, mentre nelle sale dell'auditorium sarà possibile assistere alla proiezione del film This is Giffoni. L'opera, realizzata dal dipartimento produzioni video e firmata da Fiorenzo Brancaccio che ne ha curato l'aspetto autoriale e il montaggio, utilizza l'esclusivo filtro della realtà per ricostruire una storia lunga, complessa e in continua evoluzione. Si parte dal 1971. Dalla intuizione di un giovanissimo Claudio Gubitosi di realizzare un festival del cinema per ragazzi per poi passare in rassegna, attraverso una staffetta temporale che mescola passato e presente, tutte le edizioni fino ai giorni nostri. Esponenti del mondo della cultura e dell'arte, della politica e della scienza scorrono sullo schermo lasciando tracce indelebili nell'animo degli spettatori, proprio come nelle immagini fotografiche che caratterizzeranno la mostra, che mira a rafforzare il rapporto tra Giffoni e la sua terra, nel segno del cinema e dei giovani. 

L'esposizione sarà aperta al pubblico dal 27 settembre al 2 ottobre 2021, dalle 9.30 alle 12.30, e ogni pomeriggio (escluso il sabato 2 ottobre) dalle 15.00 alle 18.00.
Per visitare la mostra è necessario mostrare all’ingresso il certificato di Green Pass.
Per info e prenotazioni: rivolgersi, dalle 10 alle 14.30, a Paola Lauretano 089751405.
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi anche