Giovedì, 27 Maggio 2021 13:32

La ripartenza secondo Gubitosi e Cicutto, domani al Premio “Matilde Serao” promosso da Il Mattino dialogo tra Giffoni e La Biennale di Venezia

La cultura, l’arte e lo spettacolo strumenti necessari alla ripartenza. E’ questo il senso dell’edizione 2021 del Premio Letterario “Matilde Serao” promosso dal quotidiano Il Mattino. L’appuntamento è in programma per domani, con inizio alle ore 16.30, presso la Sala Tiziano del Museo di Capodimonte di Napoli, un’edizione davvero speciale, dal grande valore simbolico, che arriva dopo lo stop dello scorso anno imposto dalla pandemia.

La ripartenza è, perciò, il tema scelto ed il racconto è affidato a testimoni di questo tempo incerto ma fecondo che, nel corso dell’incontro, presenteranno la propria visione del mondo post Covid, dell’Italia che prova a spiccare di nuovo il volo, dando l’evidenza di come pensiero, creatività ed innovazione potranno aprire una nuova stagione e scrivere un nuovo capitolo sotto il segno della speranza. Giffoni ne è protagonista. La storica testata napoletana diretta da Federico Monga, voce autorevole dell’informazione nazionale, ha deciso, infatti, di affidare la riflessione al fondatore e direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi che, nel corso dell’appuntamento di domani, sarà intervistato dalla giornalista Titta Fiore insieme a Roberto Cicutto, presidente de La Biennale di Venezia.

Giffoni e Venezia, due simboli dell’Italia della cultura e dell’arte, apprezzati in tutto il mondo, dialogheranno sul tema della ripartenza che potrà davvero rappresentare un’opportunità se coniugata con quella capacità tutta italiana di anticipare il futuro grazie alle idee, all’inventiva, all’ingegno.

Leggi anche