Mercoledì, 11 Novembre 2020 15:05

Turismo sostenibile e responsabile, firmata l'intesa tra UNWTO e Giffoni

Oggi la sigla del Memorandum. Il direttore Gubitosi: protocollo perfettamente in linea con i nostri valori. Pensare ai turisti del futuro significa farne viaggiatori consapevoli. Insieme possiamo creare opportunità di crescita e di formazione

Promuovere e sostenere lo sviluppo del turismo sostenibile, diffondere la cultura del turismo consapevole tra le nuove generazioni, creare occasioni di formazione e crescita per nuovi progetti d’impresa che riguardino i giovani, le nuove professioni, le nuove conoscenze, affrontare il tema della sostenibilità in chiave turistica attraverso opportune campagne di comunicazione, sostenere l’innovazione e la creatività al servizio di un turismo responsabile: sono questi alcuni degli obiettivi previsti dal Memorandum d’Intesa per il Partenariato che è stato sottoscritto oggi, tra la UNWTO, l’Organizzazione mondiale del Turismo, e Giffoni Opportunity. A siglarlo il Segretario Generale dell’UNWTO, Zurab Pololikashvili, ed il direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi. La firma è avvenuta in streaming in collegamento tra Madrid, sede dell’UNWTO, e Giffoni Valle Piana.

Continua così la collaborazione tra Giffoni Opportunity e la UNWTO, l’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa del coordinamento delle politiche turistiche mondiali. Nel corso della tranche di agosto di #Giffoni50 ha partecipato alle attività di Giffoni Impact Alessandra Priante, che dell’Organizzazione Mondiale del Turismo è direttore della Commissione Regionale Europa.

«E’ un momento molto importante per noi – sottolinea Claudio Gubitosi, direttore di Giffoni Opportunity – perché con la firma di questa intesa determiniamo le condizioni per la definizione di un partenariato sempre più solido in tema di sostenibilità declinata in chiave turistica. Lo facciamo ovviamente guardando ai giovani, ai più piccoli, ai ragazzi che rappresentano i turisti di un domani sempre più vicino. Viaggiare significa scoprire il mondo e se stessi. Viaggiare in maniera consapevole, sostenibile e responsabile significa scoprire il meglio di se stessi. E’ chiaro come si tratti di un discorso perfettamente in linea con i nostri valori e quello spirito che ha consentito a Giffoni di tagliare il traguardo dei cinquant’anni».

Lo spirito del Memorandum, le finalità e le prospettive sono stati illustrati dal Segretario Generale dell’UNWTO, Zurab Pololikashvili: «I turisti più giovani – ha dichiarato - sono sempre più interessati ai viaggi consapevoli, all'esplorazione di nuove culture ed a​ restituire qualcosa alle comunità che visitano. UNWTO si impegna a riavviare il turismo e a sfruttare il suo potere per guidare la ripresa delle nostre società. Questo nuovo Memorandum d'intesa promuove le nostre priorità chiave, enfatizzando la sostenibilità e la responsabilità, e si pone tra gli obiettivi di aiutare una nuova generazione di leader del turismo con la formazione e la conoscenza di cui avranno bisogno per fare davvero la differenza».

«Abbiamo designato il 2020 – ha aggiunto il Segretario Generale Pololikashvili - quale anno del turismo e dello sviluppo rurale. Il 2021 sarà l’anno del turismo dei giovani. Quale miglior posto, perciò, per dare il via a questo progetto se non Giffoni? L’Italia è un Paese dal grandissimo potenziale turistico. Sono certo che, rispetto a questo nostro progetto, l’Italia e Giffoni sapranno riservarci interessantissime sorprese».

Il Memorandum indica specificamente cinque aree di cooperazione sulle quali la UNWTO e Giffoni potranno avviare forme di collaborazione, condividendo conoscenze ed iniziative per massimizzare l'impatto positivo del turismo sullo sviluppo sostenibile nei Paesi di interesse comune e in conformità con Agenda 2030 e 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

«Ormai da tempo – aggiunge il direttore Gubitosi – abbiamo tra i nostri obiettivi creare opportunità per diffondere quella che mi piace definire una ecologia del pensiero e della comunicazione, una scelta di vita, cioè, che parte da Giffoni per propagarsi in tutto il mondo, incrociando i nodi e le maglie dell’infinita rete creata dai Giffoners. La collaborazione con l’Organizzazione Mondiale per il Turismo mi pare essere perfettamente in linea con questo ambizioso obiettivo. Non ultima, poi, una riflessione sul momento che a livello mondiale stiamo attraversando. Siglare proprio oggi, in una fase così delicata e anche incerta, un’intesa che faccia riferimento al turismo significa fare di Giffoni ancora una volta uno strumento di speranza per quel futuro che aspettiamo a braccia aperte».

Leggi anche