Sabato, 07 Novembre 2020 11:55

#IAmGreta – Una forza della natura, dal 14 novembre il biodoc sull’attivista più famosa del pianeta: Ecco dove guardarlo

Grazie a Koch Media il documentario sarà su Sky Primafila, Google Play, Infinity, Timvision, Chili, Rakuten TV, oltre a MioCinema e IoRestoInSala. Guarda la clip in anteprima

Ha attraversato l’oceano in barca a vela, ha manifestato per le strade newyorchesi partecipando - dopo aver contribuito alla sua nascita - alla più grande mobilitazione per il clima di sempre. Che Greta Thunberg sia uno dei simboli green è chiaro a tutti. Giovanissima icona del climate change, ha tenuto addirittura un importante discorso sul tema alla Conferenza delle Nazioni Unite del 2018. Ora la sua storia diventa un documentario e, in esclusiva per i giffoner, ecco una clip imperdibile tratta da #IAMGRETA – UNA FORZA DELLA NATURA. È il racconto del primo incontro tra l’adolescente e i rappresentanti del movimento belga #FridaysForFuture. Un dialogo appassionato su come i giovani siano i veri protagonisti in questa lotta contro la crisi climatica.

Il biodoc - diretto dallo svedese Nathan Grossman - sarà disponibile dal 14 novembre grazie a Koch Media su Sky Primafila, Google Play, Infinity, Timvision, Chili, Rakuten TV, MioCinema, IoRestoInSala e racconta della giovanissima attivista attraverso filmati avvincenti e inediti. A partire dallo sciopero nell’orario scolastico fuori dal palazzo del Parlamento di Stoccolma, che ha trasformato una timida studentessa con Asperger in una figura capace di avere un impatto globale. Tra il 2018 e il 2019 il regista ha trascorso molto tempo al fianco di Greta e della sua famiglia, seguendo un periodo di grandi sconvolgimenti personali per lei, sempre più indirizzata a diventare un personaggio pubblico.  

Un intimo documentario capace di offrire un ritratto personale e stimolante del percorso di Greta. Girato nello stile del cinéma vérité, il film riprende gli incontri della ragazza con i leader dei governi, le sue celebri apparizioni pubbliche e le sue proteste globali. Ma descrive anche la vita della ragazza al di fuori dei momenti visibili sui telegiornali di tutto il mondo: la vediamo a casa ridere con la sua famiglia, scrivere discorsi appassionati e cercare di gestire lo stress dei suoi frequenti viaggi, vediamo l’attenzione del pubblico nei suoi confronti e il percorso che ha compiuto fino a diventare il volto della lotta al cambiamento climatico.

Greta riesce a far breccia in chiunque incontra, dai delegati delle Nazioni Unite, a Papa Francesco, ai più grandi nomi di Hollywood, grazie alla sua passione e incrollabile dedizione. Tuttavia, man mano che la celebrità cresce, aumenta anche la sua frustrazione nei confronti dei politici che non tengono conto dei rischi del climate change. Il film culmina con l’arduo viaggio di due settimane intrapreso in barca a vela per raggiungere il Summit dell’ONU per il clima, a New York City, dove Greta è stata accolta da una folla che gridava il suo nome. Oggi, il suo movimento #FridaysForFuture ha organizzato manifestazioni in tutti i continenti. Come ha detto Greta all’ONU: “Il mondo si sta svegliando e il cambiamento sta arrivando, che vi piaccia o no”.

Leggi anche

Aprile 15, 2021

Giffoni 2021: Un grido di felicità

Categoria: News Giffoni Experience
Dal 21 al 31 luglio la cinquantunesima edizione con le attività per il cinquantennale. 150 film, 9 anteprime, 150 talenti e ospiti. Iniziato il lavoro di conferma e di iscrizione per 5000 ragazze, ragazzi e giovani di 90 città italiane e 20 nazioni in…