Sabato, 29 Agosto 2020 08:19

I cortometraggi in concorso il 29 agosto

Ultima giornata piena per i Generator +13, chiamati, in questo ultimo giorno di #Giffoni50, a giudicare 7 cortometraggi, proiettati a partire dalle 10 in Sala Galileo e in Sala Truffaut.

In U SCANTU di Daniele Suraci (Italia, 2020, 15'), in un piccolo paese del sud della Calabria, Saro (10) è impegnato a superare le proprie paure, attendendo il ritorno di un padre smarrito nel dolore. KLOD di Giuseppe Marco Albano (Italia, 2020, 15') racconta la storia del 13enne Klaudio, che sogna di diventare un giocatore di basket. In un giorno come tanti, il rombo di un'auto irrompe nel silenzio di una casa di campagna dove Klaudio vive con la sua famiglia. L'Albania non è più un posto sicuro.

LUCE & ME di Isabella Salvetti (Italia, 2019, 15') vede protagonista un bimbo di circa 10 anni, in macchina del padre per andare al derby. Ma prima il bimbo, vestito con una minigonna azzurra svolazzante e un mantello che ricorda le supereroine, dovrà esibirsi in uno spettacolo con una sola spettatrice. In OUR TIME di Veronica Spedicati (Italia, 2019, 16'), Roberta è una bambina di nove anni che vuole godersi gli ultimi giorni d’estate in spiaggia a giocare con i suoi amici, suo padre Donato invece la costringe a rimanere a casa per aiutare con le faccende domestiche. La distanza tra i due sembra incolmabile, ma la scoperta che Donato è molto più fragile di quello che sembra li porterà a restituire valore al loro tempo insieme.

In SEPTEMBER di Giulia Louise Steigerwalt (Italia, 2019, 20'), Maria e Sergio sono in classe insieme ma non si sono mai parlati. Un giorno Maria viene notata da Cristian, che manda Sergio a proporle di mettersi insieme a lui, Cristian. È una proposta molto brusca e priva di romanticismo, ma la ragazza, infatuata di Cristian, dice subito di sì, salvo poi andare nel panico: non avendo avuto mai alcuna esperienza, non ha idea di cosa accadrà né di cosa dovrà fare. SULLE PUNTE di Ulisse Lendaro (Italia, 2020, 8') vede protagonista Camilla che sul palco, davanti alla commissione di una prestigiosa accademia di danza francese, è tormentata perché ha preso il posto di Sara, la sua migliore amica, che si è dovuta ritirare perché vittima di un misterioso incidente. Ma si è trattato veramente di un incidente? Riuscirà Camilla a ballare nonostante il peso di un segreto troppo grande da mantenere? Infine in TIMO’S WINTER di Giulio Mastromauro (Italia, 2020, 16'21''), Timo, il più piccolo di una comunità greca di giostrai, si trova ad affrontare insieme ai suoi cari l'inverno più duro.

Leggi anche