Domenica, 23 Agosto 2020 07:48

#Giffoni50, chiusa la prima parte: “Insieme stiamo scrivendo una pagina di storia”

Emozioni nella Yaris Arena. Si chiude la fase dedicata ai Generator +18 e +16. Le parole del direttore Gubitosi, del sindaco Giuliano e del presidente Rinaldi

Le emozioni di una serata che è un arrivederci. Perché segna la fine del primo tempo. Quello dedicato ai Generator +16 e ai Generator +18. Le emozioni di una serata che è uno spartiacque perché da martedì inizia il secondo step riservato ai Generator +13.  Tutto questo nella Yaris Arena dove si è svolta la premiazione della prima fase. Sul palco il direttore Claudio Gubitosi, il sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano, il presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, Pietro Rinaldi.

Dicono che abbiamo avuto coraggio - ha dichiarato il direttore Gubitosi – a fare il Festival. Io dico che abbiamo avuto determinazione e lo abbiamo fatto in piena sicurezza, rispettando le regole. Abbiamo fatto però ancora di più e questo segnale è stato molto forte sul piano nazionale ed internazionale. Lo testimonia l’attenzione che ci è stata riservata dalla stampa. Mai così tanta. È la riprova di ciò che ci ha detto il professore Ascierto: non è necessario bloccare l’Italia, ma bisogna fare le cose con determinazione e rispettando le regole”.

Parla di sinergia, di unione di forze il sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano: “Insieme – dice rivolgendosi ai giurati – abbiamo scritto una pagina di storia. Per due ragioni: si celebrano i cinquant’anni del Festival, di un’idea che ha fatto il giro del mondo e lo si fa in un momento delicato e difficile con un’emergenza sanitaria in corso. Lo abbiamo fatto con determinazione, ma dico anche con coraggio ed orgoglio. E’ la conferma che quando nella vita si ha consapevolezza di se stessi si vince sempre ed i risultati non mancano”.

Un abbraccio ai juror che vanno via ed un benvenuto a chi da martedì animerà la seconda fase di Giffoni50:  è questo il pensiero di Pietro Rinaldi, presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience. “Insieme – ha detto – siamo stati determinati ed abbiamo fatto una scelta importante. Insieme siamo chiamati a rappresentare i 7500 giurati che avrebbero dovuto partecipare ma che per ragioni legate al Covid ovviamente non sono presenti. Rispettiamo le regole come abbiamo fatto finora e viviamo insieme questo momento storico per tutti noi”.

Leggi anche