Venerdì, 24 Luglio 2020 11:29

Il talento campano di Francesco Serpico, Giampiero De Concilio e Massimiliano Caiazzo alla conquista di Masterclass Cult

Il 26 agosto i tre giovani attori incontreranno i giurati e riceveranno l’Explosive Talent Award

Tre giovani e talentuosi attori, esponenti di quello che potremmo definire il “Risorgimento campano”, saranno i protagonisti di una masterclass Cult creata in collaborazione con DO Cinema di Daniele Orazi, che si terrà il 26 agosto nell'ambito della seconda tranche del Giffoni Film Festival (25-29 agosto). Si tratta di GIAMPIERO DE CONCILIO, FRANCESCO SERPICO e MASSIMILIANO CAIAZZO. Dopo aver incontrato i jurors ed aver risposto alle loro curiosità, riceveranno l'Explosive Talent Award.

Massimiliano Caiazzo è un giovane attore di 23 anni nato a Napoli, che inizia a studiare recitazione all’età di 18 anni presso la scuola di cinema Mèliès guidata dall’attore Gianfelice Imparato, per poi proseguire i suoi studi a Roma. Nel 2012 partecipa a due cortometraggi: “Sorrentum” e “Il simposio di Platone”. Il suo debutto televisivo arriva nel 2016 con “Furore”, la serie Mediaset diretta da Alessio Inturri. Nel 2018 l’attore è stato scelto selezionato come uno dei nuovi dieci giovani talenti italiani per il progetto Officine Lab presentato alla Festa del Cinema di Roma lo stesso anno. Massimiliano tornerà sul piccolo schermo a fianco di Carolina Crescentini con un ruolo da protagonista all’interno della serie Rai di prossima uscita “Mare fuori”, diretta da Carmine Elia. Giampiero De Concilio, invece, nasce a Napoli nel 1999 e fin da subito si appassiona al mondo della recitazione. Durante gli anni del liceo viene infatti scelto per partecipare ad alcuni progetti televisivi per la Rai: “Che Dio ci aiuti” (Francesco Vicario, 2016) con Elena Sofia Ricci, e “Mia moglie, mia figlia e due bebè” (Eugenio Cappuccio, 2016). Ben presto anche la sua grande passione per il teatro prende il sopravvento, spingendolo a portare in scena: “Smiley” (Guillem Clua) R.Sparno, “Patroclo e Achille” (Fabio Casano) G. Maresca, “La Testa sott’Acqua”(Helena Tornero) R.Ciccarelli e “La Paranza dei Bambini” (R.Saviano) M. Gelardi, titolo – quest’ultimo – grazie al quale riceve nel 2017 il Premio Nuovo Imaie al Festival di Spoleto come miglior attore emergente. Nel 2018 debutta sul grande schermo con il film d’esordio di Ciro D’Emilio nel quale recita a fianco di Anna Foglietta, “Un giorno all’improvviso, per il quale vince il Premio Nuovo Imaie al 75esimo Festival di Venezia come miglior attore emergente. Per lo stesso titolo riceve nel 2019 sia il Premio Biraghi ai Nastri d’Argento, che il Premio Miglior Attore presso la rassegna Bimbi Belli curata da Nanni Moretti. Nel 2019 prende parte alla fortunata serie Rai “Vivi e lascia vivere” diretta da Pappi Corsicato nella quale ritrova Elena Sofia Ricci, per la quale riscuote un grande successo. Ha da poco terminato le riprese per la fiction MediasetInchiostro contro piombo”, all’interno della quale lo vedremo nella prossima stagione. Francesco Serpico, invece, è un giovane attore nato a Napoli. Dopo essersi diplomato al liceo e contemporaneamente al suo percorso universitario inizia a dedicarsi alla recitazione. Francesco inizia infatti ad appassionarsi precocemente al cinema e al teatro, frequentando il laboratorio di Teatro Sperimentale tenuto dall’attore e regista teatrale Vincenzo Maria Saggese, oltre alla scuola di recitazione “De Poche”. Nel 2012 ha preso parte allo spettacolo di apertura del “Festival della filosofia in Magna Grecia”. Dal 2018 viene scelto da Saverio Costanzo per l’ambita serie Rai e HBO di grande successo internazionale tratta dai romanzi di Elena FerranteL’amica geniale”, all’interno della quale esordisce per il piccolo schermo interpretando con successo il ruolo di Nino Sarratore. Francesco sarà presente anche nella prossima stagione della serie.

Leggi anche