Mercoledì, 19 Febbraio 2020 16:59

L’ambientalismo al di là del pessimismo. Un messaggio di speranza dai Movie Days

Grande partecipazione per l’incontro con Legambiente in occasione del nuovo appuntamento dei Movie Days 2020

Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli”. Con queste parole si è chiusa la proiezione di “Sulle ali dell’avventura” del regista Nicolas Vanier, inserito nel modulo dei Movie Days dedicato all’ambiente. Ospite della giornata Martina Mancini, referente del Circolo Legambiente “Occhi Verdi” di Pontecagnano Faiano (SA) che si è confrontata sul tema con gli allievi degli istituti secondari di primo grado di Caserta, Caggiano, Auletta, Cava de’ Tirreni, Buccino e Casola.

Martina ha aperto il dibattito raccontando che durante l’adolescenza, come il protagonista del film, non aveva interesse per le tematiche ecologiche, ma che col tempo ha capito la loro importanza. Per questo è rimasta particolarmente colpita dall’interesse mostrato dai ragazzi, nonostante la giovane età.

Sono particolarmente contenta del fatto che giovani come voi, dai 10 ai 13 anni, si interessino e si documentino riguardo questioni di cruciale importanza per la vita del nostro pianeta” ha detto in risposta alle domande poste dagli studenti. I ragazzi hanno infatti incalzato l’ospite con quesiti riguardanti il destino della Terra, evidenziando una preoccupazione sincera per la questione ambientale.

Non sono uno scienziato, quindi non vi posso dare soluzioni certe – ha risposto Martina – posso dirvi che i piccoli gesti che compiamo durante la nostra vita quotidiana, come ridurre l’uso di sapone liquido in favore delle saponette o diminuire il consumo di plastica, possono rappresentare l’inizio di una rivoluzione che, al di là del catastrofismo ma senza sminuire le problematiche attuali, possono allungare la vita del nostro pianeta”.

Tra i temi più interessanti emersi dal dialogo quello della biodiversità e degli scompensi che l’intervento dell’uomo può produrre negli ecosistemi. La referente del circolo di Legambiente ha spiegato ai ragazzi cosa voglia dire impattare sull’ecosistema, ribadendo l’idea di fondo della giornata, che i piccoli gesti, ripetuti nel tempo ed in maniera collettiva, possono giocare un ruolo importante nella salvaguardia dell'ambiente.

Da parte del corpo docente sono arrivati i complimenti all’iniziativa. Don Carmine, dell’Istituto Salesiano Sacro Cuore di Maria di Caserta, ha rivolto parole di apprezzamento verso l’idea di trattare temi delicati con i giovani attraverso l'audiovisivo, perché “il cinema rappresenta un veicolo di mediazione di argomenti fondamentali”.

Il consenso raccolto durante la manifestazione si è concretizzato nella volontà espressa da alcuni ragazzi di aderire ai circoli Legambiente locali, evidenziando il desiderio dei giovani studenti di avere un ruolo attivo nella tutela dell’ambiente. Un successo quindi sotto ogni punto di vista per questo appuntamento dei Movie Days.

Leggi anche