Martedì, 28 Gennaio 2020 16:13

Discriminazioni, razzismo, parità al centro della seconda giornata dei Movie Days 2020

Che cosa significa essere “diverso”? E chi sono i traditori? Sono solo alcune delle domande sulle quali si sono interrogati gli studenti delle scuole Balzico di Cava de' Tirreni e Fratelli Linguiti di Giffoni Valle Piana, che hanno preso parte alla seconda giornata dei Movie Days, giunti alla venticinquesima edizione.

Nella Sala Blu della Multimedia Valley, i ragazzi hanno raccolto il testimone degli alunni che il giorno prima hanno inaugurato la rassegna nel solco della storia, prendendo spunto dalla Giornata della Memoria e dal dramma che ha rappresentato l'Olocausto. Armando, Carmela, Giuseppe, Domenico, Elisa sono stati i protagonisti di un dibattito, condotto dal facilitator di Giffoni Opportunity Orazio Cerino, che ha spaziato a tutto campo sul tema delle discriminazioni, sia quelle razziali, com'è accaduto 75 anni fa con l'atroce sterminio di oltre sei milioni di ebrei, sia di genere, cosa che si verifica ancora oggi, ad esempio nei confronti delle donne. Ed è qui che Domenico ha deciso di dire la sua, affermando che “le donne hanno gli stessi diritti degli uomini ed è assolutamente giusto che vengano trattate alla pari. Chi l'ha detto che un uomo non può fare il bucato per aiutare la sua compagna che lavora?”.

C'è poi chi, come Francesco, si è chiesto se la dittatura esista ancora. Pronta la risposta di Jacopo, che ha ricordato come, ancora oggi, esistano Paesi, vedi la Corea del Nord, dove la libertà e la democrazia sono un miraggio. Come fare a difendersi? Attraverso l'informazione che è l'unico strumento per liberare il pensiero e scongiurare anche il rischio dell'indifferenza. Il discorso, grazie agli interventi di Antonio, Rosa e Flavia, è poi caduto sulla religione e sui rischi delle sue strumentalizzazioni, come la storia ci insegna, per poi toccare tematiche di grande attualità come il razzismo, gli abusi di potere, il body shaming e l'uso delle immagini.

In sala anche un giovanissimo influencer, Gabriele Battimelli, che ha manifestato tutto il suo entusiasmo per un progetto come Movie Days che contribuisce ad avvicinare i giovani al cinema e a stimolarne lo spirito critico. Il modulo proseguirà domani, 29 gennaio, presso la Sala Truffaut, con le scuole del territorio – la direzione didattica “Don Milani” e l’istituto comprensivo “Fratelli Linguiti” entrambi di Giffoni Valle Piana – con la speciale proiezione del cortometraggio La stella di Andra e Tati”, prodotto da Rai Ragazzi e Larcadarte, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca, diretto da Rosalba Vitellaro e Alessandro Belli con i disegni di Annalisa Corsi, primo film d’animazione per ragazzi che racconta la Shoah.

Leggi anche