Lunedì, 25 Novembre 2019 13:31

Live Communication ed eventi, il direttore Gubitosi apre il Bea Festival di Milano

Il direttore di Giffoni Opportunity, Claudio Gubitosi, parteciperà all’evento di apertura del Bea Italia Festival di Milano, rassegna italiana dedicata agli eventi e alla live communication. L’appuntamento è per mercoledì, 27 novembre, con inizio alle ore 9.00, presso la Sala Diamante dell’hotel Melià di Milano. “Giffoni Film Festival: da Experience ad Opportunity. 50 anni di storia”, questo il titolo del talk che sarà introdotto da Salvatore Sagone, presidente Adc Group che organizza il Bea Festival.

Nel concetto di evoluzione, che regola la Natura – in linea con il tema generale dell’edizione 2019 del festival che è “The nature of events” -  rientrano anche gli eventi che cambiano pelle, modificano obiettivi, ampliano gli orizzonti. Come è accaduto a Giffoni che da festival dedicato al cinema per ragazzi si è evoluto in Experience fino all’attuale Opportunity. Tutto in cinquant’anni di storia. Giffoni ancora una volta viene scelto come case history che a Milano sarà raccontato dal suo fondatore, dal suo ideatore, da Claudio Gubitosi, quel ragazzo che nemmeno diciottenne, in una sera piovosa di fine novembre del 1969, decise di seguire un’idea, un’intuizione, una rivelazione che ancora oggi l’accompagna.  Il direttore Gubitosi avrà modo di illustrare l’evoluzione di Giffoni, la crescita di un territorio, l’ambizione concretizzata e ogni giorno valorizzata di essere riferimento per i giovani di tutto il mondo.

L'evento di Milano tiene insieme due festival, il Bea Italia Festival ed il Bea World Festival nell’ambito della Live Communication Week con l’obiettivo di favorire le occasioni di networking tra i player della live communication e di creare una vera e propria piattaforma per lo scambio di idee e di stimoli. Il mondo della live communication, questo lo spunto di partenza, non è molto differente dalla natura con le sue regole e le sue dinamiche. Tra queste spicca il concetto di evoluzione che interessa le idee ed i format capaci di adattarsi ai cambiamenti di target, delle aspettative e dei metodi di fruizione culturale. Il programma del festival è molto ricco e prevede talk, lectio magistralis e tavole rotonde con ospiti di rilievo internazionale.

Leggi anche