Venerdì, 22 Novembre 2019 15:09

Sfide dell'istruzione non formale: Giffoni Innovation Hub protagonista in Georgia

#Giffoni50 continua il suo percorso italiano e internazionale di eventi, workshop, incontri in uno dei Paesi partner del network globale del festival: la Georgia. A Tbilisi, il 16 novembre, Giffoni Innovation Hub ha risposto presente alla terza conferenza internazionale “Sfide dell’istruzione non formale”. L’evento, organizzato dal Palazzo nazionale della gioventù e dei bambini, mira a scambiare buone pratiche nel campo dell'istruzione non formale e del sostegno ai partenariati tra i fornitori di istruzione non formale e extrascolastica.

Per Giffoni Innovation Hub, è stato presente Luca Tesauro, CEO e Chairman dell’hub campano, che ha raccontato l’evoluzione di Giffoni da Film Festival a Opportunity, illustrando i tanti progetti che l’hub ha realizzato e realizzerà nell’ambito delle attività e dei progetti dedicati a bambini e ragazzi che GIH mette in campo al di fuori dei sistemi di istruzione formale, attraverso scambi internazionali, edutainment, workshop e format sulle nuove tecnologie. “La Georgia è un paese che sta puntando moltissimo sui giovani – ha dichiarato Luca Tesauro – Una nazione ricca di talenti e creativi che hanno una passione naturale e forte propensione all'innovazione. Lavoreremo insieme ai nostri partner del territorio per supportare la crescita dell’ecosistema degli innovatori con i nostri format, per dar vita a un Georgia Dream Team che condivida l'opportunità Giffoni non solo a Tbilisi, ma in altre zone del Paese”.

I partecipanti alla conferenza sono stati esperti internazionali, rappresentanti dei governi locali e centrali e del parlamento della Georgia, dirigenti di istituzioni municipali di educazione non formale in tutto il paese, presidi scolastici e professionisti dell'educazione. I discorsi inaugurali sono stati tenuti dal direttore del Palazzo nazionale della gioventù e dei bambini, la signora Tinatin Rukhadze e il vicepresidente dell'Assemblea della città di Tbilisi, la signora Marika Darchia. Alla conferenza sono giunti più di 150 esperti provenienti da tutto il mondo, che si sono riuniti a Tbilisi per fare il punto sulle opportunità e le sfide dell'educazione non formale.

 

Figure di rilievo che hanno preso parte all’evento sono state:

  • Dr. Levan Khetaguri - Presidente della Stichting Caucasus Foundation, Segretario Generale del Centro Nazionale ITI dell'UNESCO e Capo dell'Accademia di Diplomazia culturale di Tbilisi;
  • Sig. Miguel Ángel Martín Ramos - Capo per gli affari europei della delegazione di Bruxelles della Fondazione europea e iberoamericana dell'Accademia di Yuste;
  • Sig.ra Karoline Gil - Vice Capo Dipartimento presso l'IFA (Institut für Auslandsbeziehungen);
  • Dr. Iuri Mgebrishvili - vicedirettore dell'Arts Research Institute of Georgia;
  • Dr. Gabriele Zaidyte - Consigliere del Parlamento della Repubblica di Lituania e professore a Vilniaus kolegija.

 

Leggi anche