Venerdì, 27 Settembre 2019 09:59

Lo scoutismo e la storia italiana, dopo il successo a Giffoni AQUILE RANDAGIE arriva nelle sale dal 30 settembre

Buona strada, è il saluto degli Scout. E buona strada si augura il film AQUILE RANDAGIE, primo lungometraggio italiano che racconta lo scoutismo, la sua storia, il ruolo che l’associazione ha svolto nel corso della Resistenza italiana, il valore che ancora oggi continua a rappresentare per i giovani, la loro crescita, la loro formazione. Presentato in anteprima a Giffoni 2019, dove ha registrato un successo di pubblico e critica, “Aquile randagie” arriva nelle sale italiane con un’uscita-evento dal 30 settembre al 2 ottobre.

Prodotto da Finzioni Cinematografiche con il contributo di Mibact, Bper, Lombardia Film Commission, Agesci, Masci, Istituto Luce Cinecittà e grazie anche ai crowdfunding di Produzioni dal Basso e CentoProduttori, il film è stato scritto dal regista Gianni Aureli insieme a Massimo Bertocci, Francesco Losavio, Gaia Moretti ed è distribuito da Luce-Cinecittà che lo porterà negli schermi di numerose città italiane.

Il film racconta la storia dello scoutismo italiano, la intreccia alle grande vicende storiche dell’Italia prerepubblicana e prova a centrare la propria narrazione su valori oggi fortemente in crisi, ma quanto mai necessari come la partecipazione sociale e quella politica. Nel corso del ventennio fascista tutte le associazioni giovanili vengono chiuse per decreto del duce, compresa l’associazione scout italiana. Un gruppo di ragazzi decide di dire di no e fonda le aquile randagie: giovani e ragazzi, guidati da Andrea ghetti detto Baden, e Giulio Cesare Uccellini detto Kelly, che continuano le attività scout in clandestinità, per mantenere la promessa: aiutare gli altri in ogni circostanza. Il gruppo scopre la Val Codera, una piana tra gli alberi segreta e impervia a poche ore da Milano, e ne fa la sua base. Il fascismo non li ignora, li segue, li spia, ma ostacoli e violenze non fermano le aquile. Dopo il 1943, i ragazzi danno vita al movimento scout clandestino che supporterà la Resistenza fino alla fine della guerra.

Nel corso dell’ultima edizione del Giffoni Film Festival AQUILE RANDAGIE è stato presentato alla presenza del regista Gianni Aureli e della sceneggiatrice Gaia Moretti, accompagnati dagli attori Alessandro Intini, Romeo Tofani, Teo Guarini e Anna Malvaso.

Leggi anche