Domenica, 21 Luglio 2019 08:58

Da Stranger Things, oggi, a #Giffoni2019 attesa Natalia Dyer e Charlie Heaton

L’attesa dei Giffoners sale sempre più alle stelle. NATALIA DYER e CHARLIE HEATON, i giovanissimi protagonisti della celebre serie TV Stranger Things, saranno gli ospiti internazionali oggi 21 luglio alla 49esima edizione del Giffoni Film Festival. All’alba dell’uscita della terza stagione, fissata al prossimo 4 luglio, i due attori movimenteranno l’accogliente atmosfera della Cittadella del Cinema con fenomeni soprannaturali e misteri da risolvere in un ritorno al passato negli anni ‘80.

A fare come sempre gli onori di casa in Sala Truffaut saranno i giurati di #Giffoni2019: dopo l’incontro dei due ospiti con centinaia di ragazzi, a cui riveleranno segreti e curiosità sulla propria carriera, i due ospiti resi celebri dalla serie firmata dai fratelli Duffer riceveranno il GIFFONI EXPERIENCE AWARD. Anche Stranger Things ha ricevuto fino ad ora prestigiosi riconoscimenti, tra cui 5 Primetime Emmy Awards e uno Screen Actors Guild award nel 2017.

La storia è ambientata negli anni ‘80 a Hawkins, una cittadina dello stato americano dell’Indiana. Tutto ha inizio quando un bambino di nome Will (Noah Schnapp) scompare in circostanze misteriose e, allo stesso tempo, fa la sua comparsa una ragazzina con poteri telecinetici, la giovane Undici (Millie Bobby Brown). Ben presto si scopre che è fuggita da un laboratorio segreto, dove suo padre conduceva esperimenti su di lei. Avvenimenti molto strani continuano ad accadere come la comparsa di mostri senza volto. Ad indagare sul caso, insieme a Undici, ci sono Mike Wheeler (Finn Wolfhard), Dustin Henderson (Gaten Matarazzo) e Lucas Sinclair (Caleb McLaughlin).

Amatissimi dal pubblico i personaggi di Nancy Wheeler (Natalia Dyer), sorella maggiore di Mike, e Jonathan Byers (Charlie Heaton), il fratello maggiore di Will, tra i primi a cadere nella trappola delle spaventose creature che abitano il “Sottosopra”. Tra le star dello show, Winona Ryder (vincitrice di un Golden Globe come migliore attrice non protagonista per L’età dell’innocenza), che interpreta la madre dei Byers e David Harbour (La guerra dei mondi, I segreti di Brokeback Mountain, Law&Order, Revolutionary Road, Hellboy), nei panni dello sceriffo Jim Hopper.

A renderla uno straordinario successo mediatico la nostalgia degli anni Ottanta, il racconto sorridente e malinconico del passaggio dall’infanzia all’adolescenza, la capacità di far immergere lo spettatore in mondi dove tutto può essere possibile e - soprattutto - un’atmosfera di rara efficacia che mescola con brio generi come fantascienza, horror e soprannaturale.

Leggi anche