Lunedì, 04 Febbraio 2019 10:25

Safer Internet Day 2019 “stop cyberbullismo”: Una nuova alleanza tra scuola e famiglia!

Focus, dibatti e incontri: saranno presenti anche Marco Bussetti, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Lorenzo Fontana, Ministro per la famiglia e le disabilità

Torna anche quest’anno il Safer Internet Day (SID), evento annuale, organizzato a livello internazionale con il supporto della Commissione Europea nel mese di febbraio, al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, in particolare tra i bambini e i giovani di tutto il mondo.

Martedì 5 febbraio si celebrerà anche in Italia, a Milano, presso il MiCo – Milano Convention Centre: l’evento, moderato da Safiria Leccese con la collaborazione di Andrea Prada e Vegas vedrà la partecipazione di Marco Bussetti, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e Lorenzo Fontana, Ministro per la famiglia e le disabilità, che lanceranno la campagna di comunicazione “Stop cyberbullismo” realizzata dal Dipartimento per le politiche della famiglia – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

"Together for a better internet" (Insieme per un internet migliore) è lo slogan scelto per l’edizione del 2019, ed è finalizzato a far riflettere i ragazzi non solo sull’uso consapevole della Rete, ma sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.

Il Safer Internet Day è un progetto coordinato dal MIUR, in partenariato con il Ministero dell’Interno-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Giffoni Experience, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Università degli Studi di Firenze, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Skuola.net, Cooperativa E.D.I. e Movimento Difesa del Cittadino, e Agenzia Dire con lo scopo di dare continuità all’esperienza sviluppata negli anni, migliorando e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre Italiano, quale punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete e al rapporto tra giovani e nuovi media.

Si comincia con un focus su Internet, studio e informazione: i giovani presenti si confronteranno con Daniele Grassucci, di Skuola.net, e si analizzeranno i dati survey di Generazioni Connesse. A seguire Nunzia Ciardi, direttore del Servizio Postale e delle Comunicazioni per l’incontro “Sicurezza in rete - Una vita da Social”; subito dopo Marta Nicoletti, dell’Agenzia DIRE, si confronterà con i ragazzi presenti sul tema “Internet e le passioni”.

Paola Passarelli, Direttore Generale delle Biblioteche e degli Istituti Culturali del MIBAC, parlerà del diritto d’autore in rete, tra sfide e traguardi; Il dibattito proseguirà con Mauro Cristoforetti di EDI e Marianna Sala, Presidente CORECOM Lombardia, sul tema degli account internet come nuovo passaporto per l’accesso ai servizi e sull’utilizzo dei dati personali come miglioramento dei servizi e strumento aziendale per far business.

Si proseguirà con il Saluto della Fondazione Scholas, introdotto dal Prof. Luca Bernardo, Direttore Casa Pediatrica Fatebenefratelli Asst-Sacco di Milano, dalla dirigente scolastica Adriana Battaglia, consiglieri esperti del Ministro Marco Bussetti e da Jose Maria del Corral Presidente Fondazione Scholas. Brunella Greco di Save The Children Onlus parlerà del fenomeno del “grooming”, e analizzerà come le amicizie online siano differenti rispetto alle reali, e i pericoli di cadere negli inganni dei profili fake. A seguire, invece, Filomena Albano, Presidente dell’Autorità Garante per l’Infanzia dialogherà sulla consapevolezza digitale e sulla tutela dei minorenni in rete.

Internet, però, è anche un palcoscenico per la comunicazione, per dare luce alle proprie idee grazie alle piattaforme di Crowdfunding: ne parleranno Ersilia Menesini, dell’Università degli Studi di Firenze con l’avvocato Giuliano De Luca, esperto in cybersecurity. Giorgia Bassi e Beatrice Lami, del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa faranno una dimostrazione ludica del gioco del bowling sulla cybersecurity. Con Simona Maurino e Cristina Saccuman di Telefono Azzurro, invece, si parlerà della rete come strumento di supporto, aiuto e segnalazione all’interno delle relazioni famigliari.

Alla fine della giornata, inoltre, si proietteranno i video realizzati per l’l’Hackathon del Safer Internet Day 2019, e a seguire ci sarà la votazione e la premiazione dei vincitori. Il progetto è stato proposto ad un campione di tre scuole (del Sud, Centro e Nord Italia), finalizzato a far riflettere i ragazzi sull’uso consapevole della Rete e sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di internet come luogo positivo e sicuro.
La sfida è stata quella di realizzare un video che sappia spiegare in modo creativo sia i rischi che le opportunità che internet offre agli studenti.

Last modified on Lunedì, 04 Febbraio 2019 10:25