Mercoledì, 19 Luglio 2017 12:31

Sicurezza stradale al Giffoni Film Festival con la Polizia locale di Milano

Non solo cinema per ragazzi, televisione, teatro, spettacolo e cultura ma anche grandi temi sociali, immigrazione e sicurezza: si arricchisce sempre di più il vasto programma del Giffoni Film Festival che, grazie anche alla collaborazione con la Polizia Locale di Milano, ha potuto accendere i riflettori su argomenti strettamente connessi al mondo giovanile.

Un’occasione più unica che rara - quella che offe Giffoni - di mettere a confronto ragazzi provenienti da diverse realtà geografiche, sociali, religiose e politiche, su tematiche di grande impatto che in questo Festival assumono una veste singolare proprio perché i protagonisti non sono gli adulti ma i più piccoli che, mai come in questo luogo, si esprimono liberamente, utilizzando i propri linguaggi di riferimento.

Le attività della Polizia Locale di Milano, letteralmente incastonate nel programma del Gff, proseguono con grande successo di pubblico, tra queste i laboratori di sicurezza stradale effettuati negli stands appositamente assegnati al Comune di Milano. Presi d’assalto e meta di tutti i giurati, alla fine della visione dei film proiettati nelle sale, i simulatori di bici, moto e auto, sapientemente coordinati dagli agenti della polizia locale di Milano specializzati in attività di educazione stradale e di educazione alla legalità. Ad oggi, i simulatori di guida sono stati utilizzati da ben 1.050 giurati.

Grandissimo il livello di gradimento ottenuto dall’esportazione del “Modello Milano” per la mobilità sostenibile con Clear Channel, gestore di BikeMi, servizio di Bike Sharing a Milano dal 2008. Le biciclette a noleggio gratuito sperimentalmente in prova al Giffoni Film Festival 2017, sono state letteralmente prese d’assalto da numerosi utenti che hanno abbandonato altri mezzi di locomozione. Le bike sono state messe a disposizione col fine di promuovere la mobilità eco-sostenibile e un senso di responsabilità e consapevolezza tra i giovani giurati e i propri accompagnatori rispetto alle tematiche ambientali.

Anche l’idea di portare al Giffoni Film Festival il totem “Selfie-Box”, dove si possono effettuare e stampare gratuitamente, foto ricordo di coloro che partecipano attivamente alle iniziative dedicate alla sicurezza stradale della Polizia Locale di Milano, è stata vincente. Ben 1000 le pose realizzate nei primi cinque giorni del festival, circa 3000 persone hanno voluto fermare il ricordo alla partecipazione alle attività sulla sicurezza stradale in questo emozionante festival, nel quale il Comune di Milano, su temi quali la sicurezza stradale, la mobilità sostenibile, la sicurezza urbana, l’innovazione formativa e tecnologica in tema di educazione stradale e attività operative su territori e scenari complessi, rappresenta il più importante e riconosciuto esempio al quale tendere.

Leggi anche