Sabato, 01 Luglio 2017 21:58

La città di Giffoni pronta per il prossimo Festival

Incontro pubblico in piazza Lumière con il direttore Claudio Gubitosi, il presidente Piero Rinaldi e il sindaco Antonio Giuliano

“Non abbiamo mai perso la nostra identità, siamo sempre stati convinti che fosse il mondo a dover venire a Giffoni e così è stato. Territoriali per scelta, internazionali per vocazione”: è con queste parole che il direttore Claudio Gubitosi ha strappato il primo applauso ai tanti spettatori accorsi in Piazza Lumière per la presentazione del prossimo Giffoni Film Festival (14-22 luglio 2017). In occasione dell’incontro pubblico con la città e le famiglie per illustrare i primi dettagli della 47esima edizione, il direttore ha rimarcato il legame a doppio filo con il comune di Giffoni Valle Piana, ricordando l’attaccamento alle radici di un Festival unico al mondo per le emozioni che riesce a regalare, le storie capaci di raccontare, i confini - a volte così profondamente lontani e diversi – fusi tra le poltroncine rosse di un cinema di provincia. “Sto accompagnando questo progetto ai suoi 50 anni di vita – ha continuato Gubitosi - e la sfida sarà far ottenere a Giffoni il riconoscimento dell’Unesco come Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Altro obiettivo sarà far nascere, entro il 2020, Giffoni Opportunity: una vera e propria factory culturale dove centinaia di giovani sognatori potranno trovare casa. Sono sicuro che appena Multimedia Valley sarà a regime nessuno potrà fermare la creatività e l’estro dei nostri ragazzi”. E la serata è stata l’occasione anche per invitare la cittadinanza ad un nuovo imperdibile appuntamento: “Il 13 luglio inaugureremo il primo blocco della Multimedia, sarà una giornata importante, la consacrazione del cammino che ho voluto portare avanti in questi anni con ostinazione e coraggio. All’evento parteciperà anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca”.

A ringraziare le tante famiglie accorse anche il presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, Piero Rinaldi: “Il nostro paese tra poco sarà invaso dall’energia di 4600 giurati provenienti da ogni angolo del mondo e li accoglieremo con il calore che solo noi sappiamo dare, consapevoli di avere una responsabilità: ogni famiglia, ospitante e non, ogni ristoratore e ogni cittadino di Giffoni è un organizzatore del festival”.

Entusiasta anche il sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano: “Per me questo è un momento di gioia profonda, stupendo e emozionante. Penso sia doveroso da parte dell’amministrazione aprire la città a qualsiasi tipo di attività culturale. Il Festival è la nostra punta di diamante, ma possono e devono esserci tante iniziative collaterali come Giffoni Sport & Food che ha ospitato stasera questa bella presentazione. La città e il Comune sono pronti per l’arrivo delle oltre 400mila presenze attese per la prossima edizione del Gff, siamo da tempo a lavoro per l’ottimizzazione della viabilità e per assicurare a tutti una piacevole permanenza a Giffoni”.

Leggi anche