Martedì, 21 Luglio 2015 19:13

Veronica Pivetti, da prof. a regista con Né GIULIETTA Né ROMEO

Anche Veronica Pivetti prova il grande salto dall’altra parte della cinepresa. Il suo primo film da regista, Né Giulietta, né Romeo, è stato proiettato questa sera in anteprima per i giurati delle sezioni Generator. L’opera affronta un tema molto duro, sia pure con i toni della commedia. “È la storia di un adolescente che prende coscienza della sua omosessualità – ha spiegato la ormai celebre 'Prof' del piccolo schermo – inoltre, è la prima commedia ad essere stata patrocinata da Amnesty, il che ci rende molto fieri”.

Rocco (Andrea Amato) ha sedici anni, età di ribellioni, desideri e paure. Genitori separati ma presenti e aperti: papà Manuele (Corrado Invernizzi) è uno psicoanalista molto cool e sciupafemmine; mamma Olga (la stessa Pivetti) fa la giornalista e, al contrario dell’ex marito, annaspa tra lavoro e una vita personale incasinata. Ma la stagione delle ribellioni adolescenziali è appena iniziata: i primi turbamenti, poi un amore scolastico induce Rocco a rivelare ai genitori di essere gay. “Bastano poche parole per spiegare la motivazione che ha spinto Amnesty a supportare questo film – ha detto Riccardo Nuri di Amnesty International – parla di diritti umani”.

Leggi anche