Martedì, 22 Luglio 2014 14:11

Il Teatro dei Ricordi, da Cannes a Giffoni il corto della diciottenne Angela Bevilacqua

Una ragazza si sveglia in una foresta. Improvvisamente si ritrova in un teatro dove un uomo l’accoglie pronunciando i versi di una poesia. Il Teatro Dei Ricordi, cortometraggio di esordio della regista napoletana diciottenne Angela Bevilacqua, è uno degli eventi speciali della quinta giornata del Giffoni Film Festival.

Un debutto in grande stile per Angela, reduce dalla brillante esperienza vissuta nella scorsa edizione del Festival di Cannes, che l'ha vista inserita nell'ambito dello Short Film Corner. “Ho immaginato come si comporta una persona quando non vuole affrontare i problemi – ha commentato la giovane regista – la nostra protagonista si abbandona al sonno e, al risveglio, si rende conto di aver sprecato tutto la vita”.

Il corto ha avuto l'onore di avere come protagonista il leggendario attore francese Jean Sorel, accanto all'avvenente Alessia Alciati. “Quando sono arrivata sul set pensavo di incontrare un divo con cui sarebbe stato impossibile parlare – ha detto l’esordiente Alciati – invece ho trovato un amico che ha chiacchierato con me tutto il tempo delle riprese”.

Consulente artistico dell’opera è stato il critico cinematografico Marco Spagnoli. La produzione è stata affidata alla Polifemo, guidata da Paolo Monaci Freguglia, mentre la responsabile del progetto è Maridì Vicidomini che ha concluso l’incontro dicendo: “Ho partecipato a tanti Festival ma questo è il migliore al mondo. Giffoni è capace di vivere il cinema senza glamour concentrandosi esclusivamente sui ragazzi”. 

Last modified on Martedì, 22 Luglio 2014 14:55

Leggi anche