Domenica, 20 Novembre 2022 17:31

Il Giffoni Day fa scattare il conto alla rovescia per l’edizione 2023 Presentato il tema: dal 20 al 29 luglio toccherà agli Indispensabili

Oggi il compleanno del Festival. Il 20 novembre 1970 Claudio Gubitosi ebbe l’idea che avrebbe conquistato il mondo. Festa in Multimedia Valley alla presenza di oltre 1200 persone. Sorteggiati i primi 12 juror

Buon compleanno Giffoni! Oggi si festeggia il giorno da cui tutto ha avuto inizio, quel 20 novembre di 52 anni fa quando Claudio Gubitosi lanciò l’idea, l’idea di un festival di cinema dedicato ai bambini ed ai ragazzi, un festival che avrebbe fatto il giro del mondo e che negli anni sarebbe stato amato in tutto il mondo. Oggi, 20 novembre, è il Giffoni Day, un modo per celebrare ancora una volta quella scintilla, quell’intuizione che ha conquistato generazioni di juror. E i protagonisti della giornata non potevano che essere loro, i GIffoner. Una folla festante ha varcato questa mattina la soglia della Multimedia Valley per partecipare a questa giornata di festa. Erano presenti oltre 1200 persone.

Ricco il programma, grande l’entusiasmo. Non solo dei bambini e dei ragazzi. Ma anche dei genitori, dei nonni, delle famiglie che hanno potuto partecipare alle numerose attività pensate per l’occasione dal team di Giffoni. Ogni sala della Multimedia Valley ha ospitato, infatti, incontri, proiezioni, casting e colloqui. Perché il Giffoni Day è una festa, ma è anche l’occasione per ribadire e dare evidenza alla funzione sociale e formativa che Giffoni da sempre svolge. E, poi, simbolicamente, il Giffoni Day rappresenta il taglio del nastro per la nuova edizione. Ed ecco che a chiusura della mattinata sono stati sorteggiati i primi dodici giurati che saranno tra i protagonisti di Giffoni 2023. Non solo. E’ stata anche l’occasione per lanciare in anteprima il tema della prossima edizione che si terrà dal 20 al 29 luglio 2023. A farlo, come ovvio, il fondatore di Giffoni, Claudio Gubitosi, che ha accolto i bambini ed i ragazzi presenti, insieme alle loro famiglie. E ha sottolineato come quella di oggi fosse una giornata di festa, un’occasione per esprimere la gioia e la voglia di stare insieme: “Davvero grazie – ha detto – per la vostra partecipazione. Con la vostra presenza mi avete reso felice. Siamo a 52 anni di storia ma siamo pronti, prontissimi per il 2023. Abbiamo superato il Covid e ora ci aspetta un anno complicato. L’augurio è di metterci alle spalle la guerra e che anche l’economia del Paese e delle nostre famiglie possano migliorare. Il tema della prossima edizione ha una linea di continuità con Invisibili dello scorso anno. Abbiamo dato visibilità ai giovani, ai ragazzi che sono per i loro genitori, per le loro famiglie INDISPENSABILI. E questo sarà il tema del 2023”. Un caloroso applauso per l’annuncio. Quello del lancio del tema resta sempre uno dei momenti più attesi e anche più emozionante di Giffoni.

Nella Sala Blu la proiezione del film “Brado per i giffoner delle sezioni Generator. Nella Sala Galileo il film “Belle e Sebastien: next generation” per la sezione Elements. In sala conferenze un un laboratorio sui diritti dell’infanzia alla presenza di esperti del settore, al quale hanno preso parte anche i ragazzi del cantiere di Eboli di Sedici Modi di Dire Ciao. Anime del laboratorio sono state le dottoresse Giulia Troisi, Rita Tucci, Valeria Morgese e Valeria Milone del centro socio-sanitario San Nicola.

In Sala Verde una vera novità: si è tenuto un esclusivo casting per lo spot di Natale che Giffoni diffonderà sui propri canali social in occasione delle festività natalizie. E' uno dei regali che il festival ha immaginato per valorizzare la creatività e far emergere talenti, in linea con quella che da oltre mezzo secolo è la sua mission. In linea anche i colloqui, tenuti presso la sala Coworking, con i ragazzi dell’Istituto Superiore “Gian Camillo Glorioso“ di Giffoni Valle Piana – sezione audiovisivo. Un’occasione, un’opportunità di avviare un percorso professionale, mettendo in pratica quanto appreso a scuola all’interno di una delle factory culturali e creative più importanti d’Europa, Giffoni.

Poi l’atteso momento del sorteggio. Ecco i primi dodici giurati dell’edizione 2023. Si tratta di Alessia Volpe e Matteo Petrosino per gli Elements+3; Daniel Pergasi e Lorenzo Maglione per gli Elements +6; Francesca Cuomo e Federica Cannoniero per gli Elements +10; Filippo Amato e Micaela Russo per i Generator +13; Miriam Iaccarino e Lidia Concilio per i Generator +16; Benedetta Nastri e Antonio Stabile per i Generator +18.

Tante le novità già programmate per l’edizione 2023 di Giffoni. Ne ha raccontata qualcuna Jacopo Gubitosi, direttore generale di Giffoni: “Per l’anno prossimo – ha detto – realizzeremo un programma ancora più vasto e sempre più attento anche alle famiglie che accompagnano i giurati. La vostra positività di oggi ci ha davvero ricaricato. E di questo vi ringrazio a nome dell’intero team di Giffoni”.

Primo giurato di Giffoni e oggi presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, Pietro Rinaldi, non nasconde l’emozione di questa giornata: “Mi sento – ha detto – un giurato come voi e oggi sono onorato di presiedere e di rappresentare questo ente. Il mio augurio è che in occasione della prossima edizione del festival ci saremo lasciati alle spalle tutte quelle cose che oggi ci turbano”.

In chiusura il primo cittadino di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano: “Oggi simbolicamente – ha detto il sindaco – tagliamo il nastro dei prossimi 50 anni di Giffoni. C’è sempre l’emozione profonda legata alle tante generazioni che sono passate di qui. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro come Amministrazione, provando a darvi sempre più spazi, proseguendo con l’arricchimento delle infrastrutture necessarie a far crescere sempre di più questa splendida idea”.

In chiusura foto di gruppo con la partecipazione anche di Mario Ferrara che, come ricordato da Claudio Gubitosi, insieme a Francesco Rega 52 anni fa iniziarono questo importate percorso che era ed è Giffoni.

Taglio della torta, photocall per i primi dodici giurati sorteggiati e addobbo del primo albero di Natale dell’anno con le decorazioni che i partecipanti alla giornata hanno realizzato e donato a Giffoni. Il Giffoni Day è sempre un’emozione e segna ufficialmente l’inizio del conto alla rovescia verso la prossima edizione. Quest’anno parola agli Indispensabili.

Leggi anche