Giovedì, 03 Novembre 2022 14:44

Al Montecatini International Short Film Festival il convegno “Cinema per la pace” dedicato all'Ucraina. In collegamento il fondatore di Giffoni Claudio Gubitosi

Al Montecatini International Short Film Festival è il giorno dell’Ucraina: la kermesse cinematografica diretta da Marcello Zeppi e patrocinata dal Festival di Giffoni, quest’anno infatti promuove, all’interno della sua programmazione, le giornate del “Cinema per la pace”, che prevedono proiezioni, incontri con gli autori e tavole rotonde, con lo scopo di fare del cinema uno strumento di dialogo e un ponte tra culture per la promozione della pace.

Grande protagonista il cinema ucraino: i cortometraggi arrivano al festival grazie al gemellaggio con l’università di Kiev Karpenko-Kary, che nonostante la guerra non si è fermata. Tre le categorie dei corti: i lavori girati dai giovanissimi studenti del primo anno, all’esordio come autori, i film più maturi dei giovani diplomati in cinematografia, e quelli della sezione “My War”; questi ultimi, nello specifico, affrontano direttamente il tema della guerra che da febbraio attraversa il paese, in modo drammatico e delicato. Un progetto, quello del Campus Ukraina che ospita gli studenti ucraini, che è stato reso possibile grazie al sostegno della Fondazione CARIPT.

Oltre alle proiezioni dei cortometraggi, che si svolgeranno al Cinema Excelsior di Montecatini, il programma dedicato all’Ucraina prevede anche, presso le Terme del Tettuccio (nella Sala Portoghesi), un convegno intitolato “Cinema per la Pace”, condotto dal Presidente del MISFF Marcello Zeppi alla presenza del coordinatore dei programmi di Cinema dell’università Karpenko-Kary Vasil Viter, dell’ambasciatore ucraino Yaroslav Melnyk e dei giovani autori e registi dell’università Karpenko-Kary; presenti anche Alex Loprieno, Head & Founder di WeShort, Eraldo Stefani, Console Onorario del Senegal, il Decano del Corpo Consolar Fabio Fanfani, Console Generale Onorario della Repubblica delle Filippine, Gianni Overi, Console Onorario d’Albania a Pistoia, Nello Mari, Governatore Rotary Club Distretto 2071, Mario Lubrani, Presidente del Rotary Club Pistoia-Montecatini Terme, Antonia Ida Fontana, presidentessa del Centro Associazioni Culturali Fiorentine, l’Onorevole Tiziana Nisini, Luca Baroncini, Sindaco di Montecatini Terme, e Alessandro Sartoni, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Montecatini Terme; presente in collegamento Claudio Gubitosi, ideatore e fondatore del Giffoni Film Festival. L'appuntamento è per domani alle 19.30.

Nel corso dell’evento i giovani studenti ucraini dell’università Karpenko-Kary saranno premiati da Caterina Pani, dirigente di CNA Cinema e Audiovisivo Toscana Centro, che anche quest’anno è partner del Montecatini International Short Film Festival.

Un incontro importante, che attraverso il cinema crea un ponte tra culture e un’occasione di dialogo, ancora più urgente e necessario in un momento così drammatico per l’Ucraina; l’ambasciatore ucraino Yaroslav Melnyk commenta: “Il cinema è uno strumento forte della diplomazia culturale, uno dei mezzi di dialogo interculturale che ha un’importanza particolare nei tempi della guerra. Dalla sua parte il metro corto è per lo più cinema giovanile. Quindi, è uno spazio di comunicazioni tra i giovani qualunque sia il loro paese di origine. Ma anche il metro corto è il nostro futuro, è ciò che vedremo tra 10-20 anni. Auguro a tutti gli artisti successo, ispirazione, prosperità e tante strade aperte per realizzare le idee creative in un mondo pacifico”.

La giornata prevede inoltre, sempre al Cinema Excelsior, le proiezioni dei film finalisti della Selezione Ufficiale del festival, selezionati tra 160 lavori provenienti da 50 paesi differenti.

 

Leggi anche