“Il mantello di carta” è il titolo del cortometraggio presentato e proiettato al Giffoni Film Festival e tratto dall’omonimo libro di Carlo Lucarelli. Si tratta di un corto che si pone l’obiettivo di  tenere i riflettori accesi sui circa “30mila bambini affetti da gravi patologie che ci sono in Italia, che 
Il signore delle torte Renato Ardovino al Giffoni Film Festival: direttamente da Real Time, dove conduce una trasmissione dedicata appunto al cake design, Renato Ardovino è stato ospite del tv show di Lira TV: «Io sono un pasticciere – ha dichiarato - sono salernitano, di Paestum e ho la 

IL MINISTRO PINOTTI AL GIFFONI FILM FESTIVAL

Venerdì, 24 Luglio 2015 18:32
Qualche scatto con i giurati e visita al plastico della futura Giffoni Multimedia Valley per il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, in visita oggi al Giffoni Film Festival Il ministro si è poi recato in sala Truffaut per assistere al dibattito di un film della sezione Generator +16.
S’intitola “La traiettoria degli aquiloni” il cortometraggio firmato dal regista Duccio Forzano presentato questo pomeriggio al Giffoni Film Festival dove ha incontrato i ragazzi della Masterclass. Tante domande e curiosità per Forzano che ha invitato i giovani ad avere dei maestri, dei punti di riferimento per la propria passione. Il suo è Antonello Falqui. "Anche Fabio Fazio  - ha dichiarato - ha stimolato in me la voglia di crescere, affidandomi la grande responsabilità della regia di Che Tempo Che Fa". Forzano, regista di “Che tempo che fa” e del prossimo ”Rischiatutto”, oltre che delle ultime quattro edizioni del Festival di Sanremo, si conferma in tal modo professionista innovativo e versatile, capace di fondere i vari linguaggi dei media realizzando prodotti anche per il cinema, per il teatro e per la musica di grande pregio e riconosciuta creatività. Il soggetto, scritto con la partecipazione di Eliana Manca, è prodotto dalla PennyLane Production e Laser Capri S.r.l., è girato a Capri in varie zone dell'isola, passando per la Certosa per approdare poi nell’antica Villa Jovis, nota per essere stata dimora dell'Imperatore romano Tiberio Giulio Cesare Augusto. Il soggetto si ispira alla vita di Karl Wilhelm Diefenbach, un pittore tedesco teosofista del XIX secolo, trasferitosi a Capri alla ricerca della "Sonnenland" (Terra del Sole). Karl costruisce aquiloni, un oggetto in grado di volare verso il sole, con il pensiero perennemente rivolto ai suoi figli che nella storia vera furono allontanati dal pittore durante un travagliato periodo della sua vita in cui inseguiva ossessivamente i suoi ideali naturisti alla ricerca del sole.
«Non ho paura di restare legato al ruolo di Blaine. Finora è il ruolo della vita, quello che mi ha dato più popolarità. Ma la chiave della mia carriera è la versatilità. Mi piace mescolare le carte. Molto, poi, dipende dai personaggi che ti propongono. Il pubblico, si sa, vorrebbe vederti sempre in 
L’amministrazione comunale di Giffoni Valle Piana, guidata dal sindaco Paolo Russomando, ed il Responsabile dell’Ufficio Urbanistico, Gerardo Cancellario, in sinergia con l’Università degli Studi di Salerno, ha promosso nell’ambito del percorso di partecipazione propedeutico alla 

Leggi anche