Sabato, 27 Luglio 2019 19:28

Il direttore Gubitosi ai Masterclassers: "Siete il corpo e il cuore di Giffoni"

Tutte le masterclass sono parte del corpo e del cuore di Giffoni”. E sono pure nel cuore di Claudio Gubitosi come Claudio Gubitosi è nel cuore dei masterclasser. Che ci sono tutti – dalla Cult alla Connect, dalla Music alla Eco - e lo accolgono, al suo ingresso in Sala Galileo, con applausi e acclamazioni. Più che una masterclass, l’incontro tra il direttore di Giffoni Experience e i giffoners è un momento fatto di confronto e di proposte, di richieste e di progetti, di auspici e di promesse, di sorrisi, ringraziamenti e malinconia. E, soprattutto, di voglia di andare avanti e crescere insieme.

Non parlate di fine”, rassicura Gubitosi rivolgendosi ai masterclasser già nostalgici. “Giffoni non finisce, questa è solo una pausa”. E, tracciando un bilancio del Festival 2019, riserva un po’ di sorprese. “Mediterò molto sulle masterclass del 2019-2020. Nel senso – spiega il direttore - che è probabile che ci vedremo ancora per tre o quattro volte, prima che l’anno finisca, per continuare il nostro percorso”. E annuncia: “L’anno prossimo le masterclass saranno diverse”. L’obiettivo è “favorire le contaminazioni dei vari linguaggi, perché – sottolinea - non mi piace questa settorializzazione. Vorrei creare momenti in cui starete tutti uniti”. E non poche proposte arrivano dai giffoners della Masterclass Connect, come “lavorare per obiettivi per realizzare qualcosa di concreto da presentare alla fine”, ma anche “avere più spazio di confronto tra di noi, concentrarci sugli incontri, rielaborarli perché il genio per noi si sostituisce con il lavoro in team”, chiedono i giffoners.

Spazio, nell’incontro di saluto tra Gubitosi e le Masterclass, a progetti futuri e futuristici, ad ambizioni e speranze: “L’unica cosa che si deve sempre fare è non pensare a quello che si è già fatto", afferma il direttore rispondendo alla domanda di un masterclassers. E immagina il Festival tra dieci anni: “Con Giffoni Opportunity mischiato a Experience credo che Giffoni diventerà uno dei luoghi da visitare, perché su Giffoni sarà fatta anche una serie” sorride, ripensando alla proposta lanciata al direttore di Rai Fiction, Eleonora Andreatta.

In attesa (e nella speranza) della serie tv, non manca la foto di gruppo sulle gradinate della Sala Galileo. L’istantanea dell’Experience che sta per trasformarsi in Opportunity. E dell’edizione del Giffoni Film Festival numero 49 che sta per cedere il passo all’edizione numero 50.

Leggi anche

Dicembre 11, 2019

#Giffoni 50, al via la selezione delle opere in concorso

Categoria: News Giffoni Experience
#Giffoni50, al via la selezione delle opere in concorso. Da oggi, 11 dicembre 2019, e fino al 29 maggio 2020 sarà possibile iscrivere lungometraggi e cortometraggi (sia fiction che animati) e documentari (solo lungometraggi) per la cinquantesima edizione del…