Sabato, 27 Luglio 2019 12:23

Alle Masterclass del #Giffoni2019 la storia di Angelo Vassallo, il sindaco “Al di là del mare”

Un territorio rivoltato completamente nel cuore del Cilento. Il mare e il borgo di Acciaroli. La dieta mediterranea nel mondo. La legalità. La difficoltà nell’avere a che fare con la politica. Questo era ed è Angelo Vassallo, sindaco di Pollica, ucciso da mani ignote”. ‘Al di là del mare’ è la storia del sindaco pescatore, un film curato da Luca Pagliari, autore e giornalista, a chiudere la Masterclass Eco 2019. Vassallo, personaggio diventato simbolo ed esempio per una intera comunità, ucciso a settembre 2010, vive nei ricordi della sua gente. “Il primo provvedimento che realizzò con la sua amministrazione fu l’ordine di abbattimento per l’abuso edilizio nella casa paterna- spiega Pagliari introducendo il video- per un bagno che sporgeva di mezzo metro”.

Il documentario ha un suo suono, composto dal suono delle voci, dal silenzio dove si muovono i ricordi. Gli episodi. Le parole della sorella Giusi, del figlio, del fratello. Dei cittadini. “Ognuno di noi faceva parte di questo paese e aveva un compito”. “Tutti potevano chiamarlo a qualsiasi ora” “Le stelle, i riferimenti. Il mare. Questo dobbiamo seguire”. “I pescatori sanno cos’è la fatica. Sanno cosa vuol dire combattere. Escono e non sanno se ritornano. Ci sono il freddo, le difficoltà. Ma tu devi rimanere lì”. Il suo paese, il territorio, era il tempio da onorare. Da rimettere a posto, con un rispetto sacro. Naturale.

Le reti risalgono tra le grida dei gabbiani. Cigolano le barche. “Forse era prima un pescatore e poi un sindaco”. I pescatori parlano, sottovoce che quasi non si sente, persi nel rumore di fondo del mare. Raccontano una storia che al contrario, non si perde.

Leggi anche