Domenica, 21 Luglio 2019 15:46

Cyberbullismo e adescamento online al centro dei dibattiti con la Polizia Postale

L'ispettore Roberta Manzo: "Da Giffoni deve partire un'onda lunga di coraggio"

Due incontri per parlare di adescamento online e cyberbullismo, spiegare ai ragazzi quali sono i rischi che si nascondono sui social e su internet. Protagonisti dell’intensa mattinata della terza giornata della 49esima edizione di Giffoni Film Festival sono stati l’ispettore della Polizia Postale Roberta Manzo, l’assistente capo coordinatore Ciro Grimaldi e il Sovrintendente Francesco Giobbe che hanno tenuto prima la Masterclass Connect in Antica Ramiera con i ragazzi, dai 18 ai 34 anni, e poi in Sala Blu Grimaldi Lines con i Generator +13.

Un confronto con diverse generazioni per abbracciare quelle che sono le fasce di età più delicate e che troppo spesso si trovano a essere vittime o autori di adescamento o di bullismo. Tantissime le domande che i ragazzi della Connect hanno rivolto ai poliziotti.

L’utilizzo di internet se non è fatto in maniera corretta può comportare delle insidie – ha spiegato la dott.ssa Roberta Manzo, ispettore Capo della Polizia di Stato - e ci si può trovare ad essere vittime di reati o senza saperlo diventare autori di reato. Ad esempio prendere per scherzo le foto di un amico e creare un profilo con il suo nome è un reato che si definisce sostituzione di persona e violazione della privacy. Oppure accedere in un profilo altrui diventa reato. Il corretto utilizzo della rete significa attuare tutte quelle difese necessarie per evitare di diventare autori o vittime di crimini. Spesso i più piccoli vengono adescati tramite i social più conosciuti, con profili fake che riescono ad avvicinare e a indurre i minori a inviare immagini".

Abbiate fiducia negli adulti – ha detto l’ispettore Manzo rivolgendosi ai giurati più piccoli - Non pensate al mondo adulto come qualcosa di troppo lontano dalle vostre logiche. Fidatevi della nostra esperienza e, genitori e autorità, sapranno essere guida per la risoluzione delle vostre problematiche. Abbiate rispetto per voi stessi. Non lasciate che la fiducia nelle vostre persone dipenda o possa anche solo essere influenzata dalla risposta che vi arriva dall’universo social. Dal Giffoni Film Festival può e deve partire un’onda lunga di coraggio- ha detto in conclusione l’ispettore Manzo – Un tsunami capace di ingenerare un circuito virtuoso di consapevolezza”.

L’appello lanciato dal Sovrintendente Francesco Giobbe è stato quello di fare attenzione alle email che arrivano da fonti sconosciute: “Non bisogna mai inviare dati personali tramite l’indirizzo di posta o attraverso i social network perché sono dati sensibili che possono essere rubati e usati per commettere truffe”.

Un invito a riflettere con la propria testa, invece, quello che ha chiesto ai giffoners, l’assistente capo coordinatore Ciro Grimaldi: “Riflettete sulla recente moda di mettere le foto con il volto invecchiato, secondo voi qual era l’esigenza di raccogliere tutte queste foto? Siamo stati utilizzati per una finalità a noi sconosciuta e non sappiamo quelle foto che seguito avranno nel mondo infinito di internet. Seguire la massa non sempre è la scelta giusta, bisogna ragionare con la propria testa, approfondite il contesto in cui vi trovate”.

In conclusione è intervenuto il direttore di Giffoni Experience Claudio Gubitosi, soffermandosi sull’importanza del ruolo che hanno tutte le forze di Polizia: “Queste persone sono donne e uomini che hanno deciso di dedicare la loro vita per difendere la nostra. E’ lo Stato che si esprime in tutte le sue espressioni. La Polizia Postale è un orgoglio nazionale, da anni affrontano temi molto importanti e noi continueremo ad ospitarli ogni anno”.

Leggi anche

Aprile 15, 2021

Giffoni 2021: Un grido di felicità

Categoria: News Giffoni Experience
Dal 21 al 31 luglio la cinquantunesima edizione con le attività per il cinquantennale. 150 film, 9 anteprime, 150 talenti e ospiti. Iniziato il lavoro di conferma e di iscrizione per 5000 ragazze, ragazzi e giovani di 90 città italiane e 20 nazioni in…