film #giffoni50

LAST VISIT

Category: Generator +16

Sinossi
Durante un viaggio con Waleed, il figlio adolescente, un padre di mezza età, Nasser, riceve la notizia della grave malattia di suo padre. Si dirige allora verso la sua città natale, a sud di Riyadh. La relazione tra padre e figlio cambia quando arrivano in questa città isolata, dove la scomparsa di un bambino in misteriose circostanze viene oscurata dagli sforzi di Nasser di comunicare con il figlio introverso, anche se ciò significa imporre sul ragazzo la propria volontà. Waleed si ribella alla protezione del padre e la respinge nel clima di tensione provocato dall’attesa della morte del nonno.

Titolo Originale AKHER ZIYARAH
Categoria In concorso
Sezione Generator +16
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2019
Durata 76'
Nazionalità Arabia Saudita
Regia di Abdulmohsen Aldhabaan
Sceneggiatura Fahad Alestaa, Abdulmohsen Aldhabaan
Fotografia Amine Messadi
Montaggio Fakhreddine Amri
Scenografia Hasan Aldhabaan, Nada Al-Mojaddedi
Costumi Hanouf Alaleem
Suono Moncef Taleb
Interpreti principali Osama Alqess
Abdullah Alfahad
Fahad Alghariri
Mousaed Khaled
Ghazi Hamad
Abdullah Alhammadi
Prodotto da Mohammed Alhamoud
Orario Sala Truffaut
mer 19 ago - h. 10:00

regista Abdulmohsen AldhabaanABDULMOHSEN ALDHABAAN
Abdulmohsen Aldhabaan è uno scrittore-regista saudita indipendente che ha co-fondato la Talashi Films nel 2008 e diretto diversi cortometraggi tra cui THREE MEN AND A WOMAN (2009) e THE INCOMPLETE CHRONICLES OF A FOLK TALE (2010). Ha co-creato e diretto l'acclamata serie drammatica TV 42 DAYS. Il suo debutto cinematografico LAST VISIT (2019) è il primo film arabo selezionato al Festival internazionale del cinema di Karlovy Vary (sezione East of the West) e ha vinto il premio della giuria al festival cinematografico internazionale di Marrakech.

Dichiarazioni del regista
"Il sogno del mio primo lungometraggio non è sbiadito da quando, insieme ai miei appassionati amici cinefili, ho co-fondato il collettivo cinematografico Talashi (che significa "dissolvenza in entrata, dissolvenza in uscita"). Cercavo un'opportunità nell'unico paese che fino a poco tempo fa non aveva cinema. Il mio sogno si è realizzato e mi è stata data l'opportunità circa un anno fa. Io e due dei miei colleghi Talashi del gruppo che ora è scomparso (Fahad Alestaa, co-sceneggiatore e Mohammed Alhamoud, il produttore del film) abbiamo realizzato questo esperimento. Waleed, il protagonista adolescente, non sono io. Ma conosco Waleed, a volte più di quanto conosca me stesso. So che è alla deriva con suo padre, Nasser, nel loro viaggio dalla città al villaggio, un viaggio incompatibile con la visita di un nonno morente. So che farà delle scelte fatali, e so a cosa porteranno queste scelte...So che la generazione incarnata da Waleed è arrabbiata, sporca e spera in una vita migliore. So che è difficile domarlo e controllarlo...Conosco i suoi dolori e le sue paure, o almeno, provo a conoscerli e ci penso spesso. Ma non so, e non credo che nessuno possa saperlo, cosa sta cercando o cosa vuole".

 

produzione
festival contact
Last Scene Films
(Arabia Saudita)
www.lastscenefilms.com 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.