film #giffoni50

OUR LADY OF THE NILE

Category: Generator +16

Sinossi
Ruanda, 1973. Le ragazze vengono mandate a studiare al Nostra Signora del Nilo, un prestigioso collegio cattolico arroccato su una collina, dove viene loro insegnato a diventare la futura élite ruandese. Con la laurea all'orizzonte, le giovani condividono lo stesso dormitorio, gli stessi sogni e le stesse preoccupazioni adolescenziali. Ma in tutto il paese e all'interno della scuola, il radicato antagonismo tra gruppi etnici diventa sempre più evidente. Cambierà la vita delle ragazze e l'intero paese per sempre.

Titolo Originale NOTRE-DAME DU NIL
Categoria In concorso
Sezione Generator +16
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2019
Durata 93'
Nazionalità Belgio, Francia, Rwanda
Regia di Atiq Rahimi
Sceneggiatura Atiq Rahimi, Ramata Sy
Fotografia Thierry Arbogast
Montaggio Hervé de Luze, Jacqueline Mariani
Scenografia Françoise Joset
Costumi Cédric Mizero
Suono Dana Farzaneh Pour, Ingrid Ralet, Etienne Curchod, Mathieu Cox
Interpreti principali Amanda Santa Mugabekazi
Albina Sydney Kirenga
Malaika Uwamahoro
Clariella Bizimana
Belinda Rubango Simbi
Pascal Greggory
Prodotto da Rani Massalha, Dimitri Rassam, Charlotte Casiraghi, Marie Legrand

regista Atiq RahimiATIQ RAHIMI
Atiq Rahimi è un romanziere e un regista. Il suo primo lungometraggio, EARTH AND ASHES, scritto insieme al regista iraniano Kambuzia Partovi, è stato presentato nella sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes del 2004, dove ha vinto il “Prix du Regard vers l'Avenir”. SYNGUÉ SABOUR: THE PATIENCE STONE, il suo primo romanzo scritto direttamente in francese, ha vinto il Prix Goncourt il 10 novembre 2008. Nel 2011, Rahimi lo ha trasformato in una sceneggiatura insieme con l'autore e sceneggiatore francese Jean-Claude Carrière. Il film, che Rahimi ha anche diretto, è stato presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival, è stato distribuito a partire dal 20 febbraio 2013 e ha riscosso un ampio successo di pubblico. Tra gli interpreti l'attrice Golshifteh Farahani che ha ricevuto una nomination al César per la sua interpretazione. NOTRE-DAME DU NIL è il terzo film di Atiq Rahimi.

Dichiarazioni del regista
"Mi sono ritrovato in sintonia con la storia del film dopo il mio primo viaggio in Ruanda. Non appena ho scoperto, all'interno della sua cultura, qualcosa che mi ossessiona da quando ho iniziato a scrivere libri e fare film: il rapporto tra sacro e violenza. Le idee enunciate dal filosofo René Girard nel libro Violence and the Sacred mi sono rimaste impresse dagli anni del college. Ed è esattamente questo che racconta NOTRE DAME DU NILE. La storia si svolge negli anni '70, in un collegio cattolico per ragazze apparentemente spensierate e che tuttavia si trovano al centro di un meccanismo irreversibile di violenza, tutto in nome delle loro origini. Negli anni Settanta, il Ruanda, proprio come l'Afghanistan, è sotto un regime assoluto. Non sono le persone che decidono, nel bene o nel male, il loro sistema politico. Sono le élite, i tecnocrati e i leader. Il genocidio contro i Tutsi del 1994 non è nato all'improvviso o senza premeditazione. Le sue radici si trovano nel 1959, quando la monarchia fu rovesciata dal clan Hutu. E poi, nel 1973, quando iniziò la caccia all'uomo nell'elite e nella classe intellettuale, in preparazione di quello che sarebbe diventato il "genocidio popolare". NOTRE DAME DU NILE si svolge durante quella fase preparatoria".

 

produzione
Les Films du Tambour
(Francia)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
------
Chapter 2
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

distribuzione internazionale
festival contact
Indie Sales
(Francia)
www.indiesales.eu