GIFFONI FILM FESTIVAL 2021 - 21.31 Luglio

Film

MY DAD IS A SAUSAGE

Category: Edizione 2021

Quando Paul decide di rinunciare al suo noioso ma sicuro lavoro in banca, la cosa non viene presa bene dai suoi figli. Il padre vuole realizzare il suo sogno e diventare un attore. È un burnout? Una crisi di mezza età? E quando la sua ambiziosa moglie Véronique torna a casa dall’ennesimo viaggio di lavoro e apprende la notizia, le cose vanno di male in peggio. Gli Schutijzer sono una famiglia piacevolmente disturbata, ma questo è davvero troppo. Secondo Véronique, Paul deve assolutamente tornare in sé. La figlia minore Zoë è l'unica a credere in suo padre. Non solo lo incoraggia ma si unisce a lui nella sua nuova avventura. Quello che a prima vista sembra essere un piano ridicolo, destinato a fallire e a fare pezzi l'intera famiglia Schutijzer, si trasformerà in un viaggio divertente, emozionante e commovente destinato a risvegliare e cambiare tutta la famiglia.

Titolo Originale Mijn Vader Is een Saucisse
Categoria In concorso
Sezione Elements +10
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2021
Durata 83'
Nazionalità Belgio, Paesi Bassi
Regia di Anouk Fortunier
Sceneggiatura Jean-Claude Van Rijckeghem
Tratto dal libro "Mon père est une saucisse"
di Agnès de Lestrade
Fotografia Melle van Essen
Montaggio Get van Berckelaer, Joppe Van Den Brande
Scenografia Philippe Bertin
Costumi Valerie Le Roy
Suono Dirk Bombey
Trucco Michelle Beeckman
Musiche Harry de Wit
Interpreti principali Johan Heldenbergh
Savannah Vandendriessche
Hilde de Baerdemaeker
Jade de Ridder
Ferre Vuye
Chokri Ben Chikha
Frank Focketyn
Prodotto da Dries Phlypo, Jean-Claude Van Rijckeghem

 AnoukFortunier5 KrisDewitteAnouk Fortunier

Classe 1989, ha studiato giornalismo e arti audiovisive. Il cortometraggio DROLE D'OISEAU (2016), suo film di diploma alla Luca School of Arts, ha ottenuto numerosi premi in festival internazionali. A livello nazionale, il film ha vinto il premio del pubblico al Film Fest di Gent e il VAF Wildcard e il premio per la miglior opera prima allo Short Film Festival di Leuven. Nel 2017 ha realizzato il documentario breve JORIS per il progetto 4X7 dell'emittente belga Canvas. Fortunier ha anche acquisito molta esperienza ricoprendo diverse posizioni nel settore culturale e audiovisivo, tra cui assistente di produzione per LE TOUT NOUVEAU TESTAMENT di Jaco Van Dormael e coach per bambini per CARGO di Gilles Coulier e ZAFROS di Sahim Omar Kalifa. MY DAD IS A SAUSAGE è il suo primo lungometraggio.

Dichiarazione regista

“Avendo avuto io stessa dei genitori anticonformisti e piacevolmente disturbati, non è un caso che io sia attratta da personaggi che si discostano dalla norma. Anche se, come Fien nella storia, ho spesso desiderato che i miei genitori "finalmente iniziassero a comportarsi normalmente", ho anche imparato che c'è molta bellezza nel colorare fuori dalle righe. Ma non è un percorso facile: devi essere in grado di sopportare le critiche, essere disposto a cadere e poi rialzarti.

Per me, MY DAD IS A SAUSAGE mostra questi proprio questa dicotomia: da un lato, si capisce il padre che si sveglia da un lungo sonno e improvvisamente vuole sbizzarrirsi in modo creativo. Dall'altro capiamo anche la madre che teme che tutto ciò per cui ha lavorato duramente venga improvvisamente distrutto da questo sogno egoistico. E poi c'è Zoë, “intrappolata nel mezzo” che, a differenza di suo fratello e sua sorella, non si sente a suo agio nella sua pelle. Ama suo padre, crede in lui e gli dà dunque il coraggio di perseverare.

Ma non solo: alla fine, fa in modo che tutta la sua famiglia si evolva passando da un vago, scomodo ma equilibrato status quo a un nido caldo, dove ci si ascolta di nuovo e tutti accettano il lato piacevolmente disturbato degli'altri.

Nella sceneggiatura di MY DAD IS A SAUSAGE ho letto che non esiste un manuale per vivere una vita "corretta". Se c'è abbastanza amore, allora con un po' di fortuna si può sistemare tutto. I bambini tra il pubblico, così come le mamme e i papà, dovrebbero essere in grado di identificarsi con i personaggi accettando anche il loro lato oscuro."

 

produzione
festival contact
A Private View
(Belgio)
www.aprivateview.be

distribuzione internazionale
Studio Hamburg Enterprises
(Germania)
www.studio-hamburg-enterprises.de