Film Giffoni Edizione 2021

KIDS CUP

Category: Gex Doc

Amicizia, prove, vittorie e sconfitte: i giovani giocatori del torneo di calcio per bambini più grande del mondo, la Norway Cup, affrontano molte sfide anche fuori dal campo di calcio. Afnan dalla Palestina, Khalidi dalla Tanzania/USA, Yu dalla Cina, Fred dal Brasile e Anna dalla Norvegia si sono tutti allenati duramente lo scorso anno per prepararsi alla coppa. Il loro obiettivo è vincere, ma non tutti possono portare a casa il trofeo.

Titolo Originale Bortebane
Categoria In concorso
Sezione GEx Doc
Tipologia Documentario, Lungometraggio
Anno di Produzione 2021
Durata 101'
Nazionalità Danimarca, Finlandia, Norvegia
Regia di Line Hatland
Sceneggiatura Line Hatland
Fotografia Tore Vollan
Montaggio Matti Näränen, Katja Pällijeff, Mari Monrad Vistven
Suono Rasmus Winther Larsen
Musiche Kate Havnevik
Prodotto da Ingvil Giske, Mari Monrad Vistven
Produzione Medieoperatørene (Norvegia)

Line HatlandLine Hatland

Line Hatland ha lavorato come regista di documentari, scrittrice e sviluppatrice dal 2000. Ha diretto documentari creativi, videoarte e documentari televisivi. Ha un tocco umano e un vivido senso dell'umorismo. Ha conseguito una laurea presso l'Università di Oslo, si è specializzata in film documentari al Volda College, ha un Master in antropologia visiva presso l'Università di Manchester. KIDS CUP è il suo primo lungometraggio documentario.

Dichiarazione regista
“L'idea [del documentario] è nata quando mia figlia di 12 anni partecipò alla Norway Cup. Per la prima volta doveva giocare contro una squadra straniera. Temevo che avrebbe perso. L'altra squadra era molto energica e con una forte voglia di vincere. Sfortunatamente non si erano allenate abbastanza. Si sono arrabbiate molto quando hanno perso. Le ragazze provenivano da un orfanotrofio nella striscia di Gaza ed era la prima volta che si trovavano all'estero. Avevano perso tutte le partite. A quel punto ho iniziato a guardarmi intorno e a chiedermi da dove venissero gli altri ragazzi e quali fossero le loro speranze. La cosa unica del torneo è che la competizione è aperta a tutti. I bambini di Gaza giocano accanto ai ragazzi dell’alta borghesia londinese. La Norway Cup ricorda una conferenza di pace al palazzo delle Nazioni Unite. Ragazzi di diverse nazioni si ritrovano tutti insieme a fare la coda per gli hot dog, dopo le partite e prima di andare a dormire.”

Produzione
festival contact
Medieoperatørene (Norvegia)
www.mop.no

festival contact
Norwegian Film Institute (Norvegia)
www.norwegianfilms.no