Film Giffoni 2022

STAY AWAKE

Category: Generator +18

I fratelli Ethan (17) e Derek (19) fanno del loro meglio per affrontare le pressioni della vita adolescenziale mentre si prendono cura della madre, debilitata dalla sua dipendenza da farmaci. Basato sull'adolescenza del regista in una piccola città americana, STAY AWAKE è un'esplorazione personale delle montagne russe che le famiglie affrontano quando cercano di aiutare i loro cari a combattere una malattia che colpisce milioni di persone ogni giorno. 

Titolo Originale Stay Awake
Categoria In concorso
Sezione Generator +18
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2022
Durata 94'
Nazionalità USA
Regia di Jamie Sisley
Sceneggiatura Jamie Sisley
Fotografia Alejandro Mejía
Montaggio Alan Canant
Scenografia Caity Birmingham
Costumi Desira Pesta
Suono Arjun G. Sheth
Trucco Breeanna Nichols
Musiche Ben Sollee
Interpreti principali Fin Argus, Wyatt Oleff, Chrissy Metz, Quinn McColgan, Albert Jones, Lorrie Odom
Responsabile risorse artistiche Rebecca Birstock, Amy Lippens
Prodotto da Shrihari Sathe, Eric Schultz
Produzione Dialectic (USA)
orario ingresso 28 LUG - Sala Galileo ore 10:00

Stay Awake Jamie Sisley photoby Julia Walker ThomasJamie Sisley

Nato in Texas nel 1982 e cresciuto in Virginia, Jamie ha conseguito una laurea presso l'Università della Virginia e un Master in Cinema alla Columbia University. È stato nominato agli Emmy per il documentario da lui diretto, FAREWELL FERRIS WHEEL. Il film ha vinto il premio Creative Promise assegnato dal Tribeca Film Institute ed è stato trasmesso dalla PBS e da Netflix. Jamie ha scritto e diretto il cortometraggio STAY AWAKE che esplora la dipendenza attraverso gli occhi di due fratelli adolescenti. Il film ha debuttato al Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2015 e ha vinto sia il Premio National Board of Review Film che il Gran Premio della Giuria allo Slamdance Film Festival. Dal cortometraggio Jamie ha tratto il suo primo lungometraggio con lo stesso titolo.

Dichiarazione del regista

“I temi e i personaggi di Stay Awake significano moltissimo per me poiché sono basati sulla mia infanzia. Mia madre ha combattuto la dipendenza da farmaci da prescrizione e oppioidi per la maggior parte della sua vita. Da adolescenti, io e mio fratello abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarla a superare le ricadute, farle frequentare i centri di cura e incoraggiarla a cercare uno stile di vita sobrio.
Quando ho iniziato a guardare film sulla dipendenza, mi sono reso conto che la maggior parte erano raccontati dal punto di vista del tossicodipendente. Uno dei motivi principali per cui volevo realizzare STAY AWAKE era offrire un punto di vista alternativo alla dipendenza: il giro sulle montagne russe che i familiari (o chiunque si prenda cura di loro) compiono mentre aiutano qualcuno che amano ad affrontare la loro malattia. Per molti versi, questo film è una lettera d'amore alle persone che si prendono cura degli ammalati.
Ho anche notato che la maggior parte dei film raffigura i tossicodipendenti come i cattivi della storia. Capisco questa prospettiva: ho avuto pensieri simili su mia madre da ragazzo. Crescendo, però, mi sono reso conto che la dipendenza era una malattia. Nessuno sceglie di essere un tossicodipendente. Guardando indietro, penso che vedere meglio rappresentata l'umanità dei tossicodipendenti mi avrebbe aiutato a capire meglio mia madre. Per quanto riguarda il mio film, spero che le persone entrino in empatia con Michelle invece di demonizzarla. Infine, spero che questo film offra un tocco di leggerezza a un soggetto che spesso può sembrare cupo. L'umorismo ha sempre fornito a me e a mio fratello un rimedio contro situazioni terribili. A volte tutto ciò che puoi fare è ridere di quanto possa essere davvero incasinata la vita, specialmente quando sei un adolescente. Penso che sia un miracolo per ognuno di noi superare l’adolescenza tutti interi. Inoltre, le situazioni difficili possono produrre ottimi risultati. Il rapporto che ho con la mia famiglia rimane incredibilmente stretto e dubito che sarebbe lo stesso se non avessimo affrontato insieme la dipendenza di nostra madre.
I temi alla base di questa storia sono le ragioni per cui ho scelto il cinema. La mia speranza è che ora più che mai STAY AWAKE aiuti a sfidare il modo in cui le persone pensano alla dipendenza ed in particolare al suo impatto sulle famiglie e su chi si prende cura degli ammalati". 

Produzione
Festival contact
Dialectic (USA)
www.dialectic.nyc

Distribuzione internazionale
Marvista Entertainment (USA)

www.marvista.net