GIOVANNI BENINCASA

22 LUGLIO

Biografia

Dopo aver conseguito la laurea in giurisprudenza inizia la sua carriera come autore televisivo nel 1984 per Teleroma 56 sperimentando nuovi programmi. Dopo qualche anno entra in Rai come programmista e regista nella prima edizione di  Unomattina  condotta da  Piero Badaloni ed Elisabetta Gardini. Successivamente collabora con Michele Guardì in due edizioni di Spot Italia, al programma pomeridiano Buona fortuna e Europa Europa, con il debutto di Fabrizio Frizzi. Dal 1989 inizia la collaborazione con Raffaella Carrà per il programma di Rai 2 Raffaella Venerdì, Sabato e Domenica... E saranno famosi e si occupa come responsabile casting di Se fosse su Rai 2.

Grande amico di Massimo Troisi, negli anni successivi incontra Bibi Ballandi con cui collabora come assistente, partecipando alla nascita della Ballandi Multimedia. Nel novembre del 1993 si trasferisce in Spagna, a Valencia, dove assume il ruolo di direttore di produzione per la società audiovisiva Europroducciones. 

Ha firmato alcuni dei format più innovativi degli ultimi decenni della televisione italiana, collaborando con Fiorello, Gianni Boncompagni e Raffaella Carrà, partecipando come autore a diversi programmi Rai come Carràmba! Che sorpresa (poi Carràmba! Che fortuna) su Rai 1Furore su Rai 2Matrix su Canale 5Italia's Got Talent su Sky UnoQuelli che il calcio per tre edizioni fino al 2016 ed altri ancora.

Nel 2000 è ideatore del programma di successo Libero, con il quale ha lanciato il conduttore Teo Mammucari. Ha curato come autore tutte le successive edizioni, compresa quella che vedeva come conduttore Max Giusti. Ha collaborato alla realizzazione di diversi programmi insieme a personaggi di rilievo della televisione italiana come nel caso di Renzo Arbore per il programma del 1994 Tu vuò fa' l'americano su Rai 1 e di Gianni Boncompagni con il quale conduce e firma Bombay in onda su LA7 nel 2007.

Nel 2006 collabora con Fiorello sul programma radiofonico Viva Radio 2 su Rai Radio 2, collaborazione che riprenderà anni dopo nel programma Edicola Fiore su Sky Uno nel 2016 e nel 2017. Nel 2019 ha ideato e curato il programma Battute?, striscia quotidiana condotta da Riccardo Rossi in onda su Rai 2 in seconda serata, vincitore del Premio di Satira Politica 2020. Nel 2020 è ideatore del programma Una pezza di Lundini, in onda in seconda serata su Rai Due, condotto da Valerio Lundini.