Archivio Film 2019

METEORITES

Category: Edizione 2019

Sinossi
Nina, una ragazza di 16 anni, sogna grandi avventure. Nel frattempo, trascorre l’estate tra il suo villaggio nel sud della Francia e il parco a tema in cui lavora. Poco prima di incontrare Morad, un ragazzo di famiglia algerina che vive in un quartiere di case popolari, Nina vede un meteorite cadere dal cielo. Ma solo lei sembra poterlo vedere, come un presagio.

Titolo Originale LES MÉTÉORITES
Categoria In concorso
Sezione Generator +16
Tipologia Lungometraggio
Anno di Produzione 2018
Durata 85'
Nazionalità Francia
Regia di Romain Laguna
Sceneggiatura Romain Laguna, Salvatore Lista
Fotografia Aurélien Marra
Montaggio Héloïse Pelloquet
Scenografia Guillaume Landron, Yann Verdu
Costumi Laëtitia Pommier
Suono Gaël Eléon, Nina Maïni
Musiche Maxence Dussère
Interpreti principali Zéa Duprez
Billal Agab
Oumaima Lyamouri
Nathan Le Graciet
Rosy Bronner
Prodotto da Charles Philippe, Lucile Ric

 regista Romain LagunaROMAIN LAGUNA
Romain Laguna si è diplomato alla Fémis di Parigi (Dipartimento di produzione) nel 2013. Fino ad oggi ha diretto i corti "Á Trois sur Marianne" (2012), "Run" (2013), "Bye Bye Melancolie" (2014) e "J'Mange Froid" (2015). "Les Météorites" ("Meteorites") è il suo primo lungometraggio.

Dichiarazioni del regista
"All'inizio, c’era questo desiderio di parlare dell'entroterra, non molto visibile nel cinema francese, di Béziers, del Fronte nazionale, del razzismo nei villaggi senza cadere nella tesi sociologica o fare un film regionalista. Volevo partire dal posto in cui sono cresciuto per renderlo più universale. Credo fortemente nel rapporto tra gli uomini e il loro territorio, la loro tribù, il loro branco. Ci definiamo sempre attraverso una cultura e un'identità e a volte capita che questa si opponga ad un’altra cultura. Ma con l'ascesa dei nazionalismi, questa relazione con la terra cambia, ci raggomitoliamo su noi stessi e non va bene. Abbiamo paura della differenza. [...] Mostrare questo tipo di paesaggio era anche un modo per sfuggire ai cliché e portare sullo schermo i minerali, la montagna, la pietra, insomma un'altra visione del sud della Francia. Il progetto era mostrare Nina che esce da questa oasi di pace e in che modo si scontra con la realtà". (da Le Mag du Ciné)

 

produzione
Les Films du Clan
(Francia)
www.lesfilmsduclan.com

distribuzione internazionale
festival contact
Indie Sales
(Francia)
www.indiesales.eu