20 Luglio #giffoni2019

“Amare un fratello o una sorella insegna un principio semplice, ma ugualmente fondamentale: bisogna solo scegliere di amare, mai la persona da amare”. Parola di Giacomo Mazziarol, il giovanissimo autore esordiente
Con un film si racconta una storia. Si trasmette un’emozione, un pensiero. Si fa vivere chi non c’è più. Succede per la vicenda di Antonio Esposito Ferraioli, sindacalista della Cgil ucciso dalla camorra il 30 agosto del 1978 a Pagani, narrata dal cortometraggio “Tonino”, con la regia di Gaetano Del Mauro, presentato alla Masterclass Eco del #Giffoni2019.
“Questo festival ha il compito di trasmettere ai giovani la nostra passione. È un’impresa ardua avvicinare i ragazzi al cinema: voi ci state riuscendo e io mi sento parte di questa narrazione”. Sara Serraiocco torna a Giffoni per la seconda volta e si dice “contentissima di esserci”.
"Non avete piena consapevolezza della vostra fortuna, della bellezza di essere a Giffoni: la condivisione delle vostre diversità vi rende degli esseri speciali". Parola di Ciro D'Emilio, protagonista di Masterclass Cult.
Il presidente di Confindustria Salerno esalta Giffoni: "Il Festival ha appeal nel mondo intero"
“Truffaut ha detto che questo è il Festival più necessario e io aggiungerei che è anche il più divertente. Oggi è stata una delle giornate più belle della mia vita, non riesco a esprimere a parole quanto mi avete emozionato”

Leggi anche