Lunedì, 05 Novembre 2018 12:06

DIVERTIMENTO, LABORATORI E VISITE GUIDATE: ECCO IL REPORT DEI GIFFONERS APPENA RIENTRATI DALLA MOSTRA INTERNAZIONALE DELL’ILLUSTRAZIONE PER L’INFANZIA DI SARMEDE

Un racconto dettagliato nel quale i piccoli Alfredo, Vittoria, Sofia, Eugenio ed Emanuele hanno aperto il proprio cuore raccontando le avventure vissute - tra gioco ed istruzione – a Sàrmede

Giocando si impara, e la Mostra Internazionale dell’Illustrazione per l’Infanzia di Sàrmede ne è una prova. Giunta alla 36esima edizione, la manifestazione anche quest’anno ha visto la partecipazione dei nostri giffoners: Alfredo Carlone, Vittoria Carpentieri, Sofia Colucci, Eugenio Genovese ed Emanuele Lucarelli sono appena rientrati dalla provincia di Treviso, dove – accompagnati da Lea Mancino del team di Giffoni Experience – hanno vissuto cinque giorni intensi dedicati all’arte, alle illustrazioni, al disegno e alle visite guidate, tra cui la bellissima città di Venezia.

Il festival – il cui tema quest’anno è “Immagini della fantasia” - è tra le più importanti manifestazioni dedicate alle espressioni artistiche e iconografiche che riguardano il mondo dell’infanzia, e si terrà fino al 10 febbraio 2019. Un’occasione unica per imparare, sviluppando manualità e creatività grazie a laboratori, letture-spettacolo, visite guidate e giochi interattivi. Quest’anno l’evento vanta anche la presenza dell’artista polacco Józef Wilkoń, che ha presentato in anteprima assoluta il volume “Ronzinante e Don Chisciotte”, oltre a una retrospettiva sull’arte persiana e sulla cultura Iraniana. La mostra è organizzata dal Comune di Sàrmede e dalla Fondazione Štěpán Zavřel, ed è realizzata nella Casa della Fantasia (sede della Fondazione) con il sostegno di Regione del Veneto, RetEventi, Provincia di Treviso e Comune di Sàrmede, e patrocinata dal Consiglio regionale del Veneto e dall’UNICEF.

Ecco il report dei giffoners:

“Siamo partiti il giorno 1 novembre ed eravamo molto emozionati e tesi. Appena siamo arrivati abbiamo avuto un caloroso benvenuto dalle famiglie ospitanti passando la serata con loro. Il 2 novembre aspettavamo con ansia di andare al laboratorio e vedere la mostra degli affreschi. Il laboratorio era situato in un teatro e abbiamo fatto un lavoretto ispirato a due tecniche diverse di due artisti diversi, Gaudì ed Escher.

E’ stato molto divertente e interessante fare questo laboratorio. Di pomeriggio siamo andati a visitare gli affreschi di Sarmede con la guida. Erano sparsi per la città, quindi è stata una sorta di gita per il paese. Dopo abbiamo visitato la mostra su Stephan Zavrel, l'ideatore di tutto ciò, nel Municipio. Il 3 novembre siamo andati a Venezia. È stata una lunga giornata ma ne è valsa la pena. In questo giorno abbiamo visitato buona parte di Venezia ma la tappa più interessante è stata piazza San Marco, dove c'erano tanti piccioni e gabbiani. È stato molto divertente soprattutto vedere così tanti piccioni!

Il 4 novembre siamo andati alla Casa della Fantasia dove abbiamo visto dei disegni originali di libri e fiabe da tutto il mondo e abbiamo sentito le lettura animata di alcuni libri. E’ stato divertentissimo ed interessante, soprattutto la lettura animata grazie ad un lettore bravissimo. Il pomeriggio siamo andati al laboratorio di stampa con l'inchiostro. Abbiamo fatto dei rotoli con dentro stampati dei personaggi come cavalli, persone, ed è stato molto istruttivo ed emozionante. Il 5 novembre purtroppo siamo ripartiti e abbiamo salutato le famiglie ospitanti. Questa volta è stato molto triste separarci dalle famiglie che ci hanno accolto come dei figli, facendo finire questa avventura, che porteremo sempre nel cuore!”

Last modified on Lunedì, 05 Novembre 2018 14:27