Venerdì, 05 Ottobre 2018 10:00

GUBITOSI OSPITE A COSENZA DI BORGHI IN MOVIMENTO, PER SPIEGARE PERCHE’ E’ POSSIBILE FARE LA RIVOLUZIONE CON LA CULTURA

Interverrà anche Luca Tesauro, CEO Giffoni Innovation Hub, sul tema delle startup come occasioni per rilanciare i giovani talenti

Il primo ciclo di confronti sui temi di rigenerazione dei borghi calabresi si chiude a Cosenza, presso la Casa delle Culture, nella sala Fausto Gullo. Dalle 9 alle 17:30, sabato 6 ottobre, una tavola rotonda di esperti regionali e nazionali porteranno la loro testimonianza per provare a rispondere ad una importante domanda: possono i nostri centri storici ospitare nuove forme di impresa legate alla valorizzazione della cultura e diventare spazi dove creatività e innovazione si contaminano con tradizione e storia generando nuove opportunità economiche e di riscatto sociale?

L’evento, coordinato da Anna Laura Orrico, Portavoce del M5S presso la Camera dei Deputati, vedrà la partecipazione di Claudio Gubitosi, fondatore e direttore di Giffoni Experience, e Luca Tesauro, CEO Giffoni Innovation Hub. Insieme a loro interverranno, su temi specifici, Raffaele Vitulli, facilitatore progetti di innovazione sociale Matera Hub, Alberto Mattei, fondatore progetto Nomadi Digitali, Roberta Caruso, CEO Home for Creativity e Laura Ferrara, Portavoce del M5S presso il Parlamento Europeo.

Relatori del dibattito Massimo Coen Cagli, fondatore e direttore  scientifico della  Scuola di Roma Fund-Raising.it, presidente della Associazione Sud Fundraising e vice presidente nazionale dell’Associazione Fundraiser Italiani, Antonio Francesco Oliverio, Presidente e cofondatore dell’associazione di promozione sociale For Calabria e socio cofondatore dell’associazione di promozione sociale Sud Fundraising e infine la sociologa, giornalista e agente di sviluppo locale Stefania Emmanuele, coordinatrice del progetto e project manager di BorgoSlow.

Il pomeriggio sarà dedicato a un laboratorio di fundraising, a una parte informativa/formativa sulle condizioni di fundraising per i beni comuni, sulle tecniche di racconta fondi e sulle politiche di sviluppo, e a una parte laboratoriale. Si cercherà, infatti, di delineare un’azione per lo sviluppo del fundraising da inserire nelle politiche di sviluppo delle imprese culturali e creative.

Last modified on Lunedì, 08 Ottobre 2018 16:53